ZOMMERS: “MOLTO CONTENTO PER LA CONVOCAZIONE IN U21. PUNTO A CRESCERE OGNI ANNO SEMPRE DI PIÙ” – VIDEO

Prima la Rappresentativa della Serie D, poi l’U19 lettone, ora addirittura l’U21: Kristaps Zommers sta raccogliendo una convocazione dopo l’altra in questa stagione, segno inequivocabile della sua crescita costante sotto lo sguardo di Mister Ermes Fulgoni. Proprio di questa chiamata e dell’attuale momento dei crociati ha parlato lo stesso portiere al nostro microfono prima della seduta pomeridiana.

Ecco il video e la trascrizione delle parole di Zommers:

La convocazione in Under 21? Sono molto contento per questa chiamata, è una buona esperienza che mi permetterà di vedere il livello dell’Under 21, farò di tutto per giocare e per far vedere al tecnico che sono un buon giocatore. Qualcuno mi aveva avvisato prima, avevo parlato con la Federazione, io gli ho detto che l’importante per me era stare qui a giocare a Parma, ma che sarei stato disponibile in caso di pausa. Se sono il più giovane di tutti i giocatori selezionati? Non saprei, ma potrebbe essere, sono un ’97. Il Torneo di Viareggio? Se mi vogliono andrò, ma non so cosa succederà. È molto difficile giocare lì e poi andare via con l’U21 subito dopo, c’è sempre il rischio di un infortunio. Non so, parlerò questa settimana con la società e prenderemo la miglior decisione possibile. Adesso mancano le ultime partite, siamo al rush finale, abbiamo la testa giusta, sappiamo cosa fare in queste gare ed abbiamo un zommersobbiettivo: finire primi ed andare in Lega Pro. Nient’altro. Se giocheremo al nostro livello ce la faremo. Prima non lo sapevo, ma su internet ho visto che abbiamo la miglior difesa d’Europa assieme all’Atletico Madrid. È una buona cosa, questa, perchè nessun campionato è semplice, sono molto contento di questo. Se mi aspettavo di crescere così? Si, io mi aspetto sempre una crescita, ogni anno. L’importante è migliorare e fare bene per la squadra. L’importante ora è giocare qui a Parma, vedremo a fine campionato cosa succederà, ma preferirei rimanere qui al 100%. Se si sono accorti di me anche in Lettonia? Ho visto un articolo due giorni fa di un giornale lettone, sono molto contento perchè la Lettonia è la mia nazione, è casa mia. Sono contento che anche in Lettonia sappiano che un loro connazionale sta facendo bene in Italia, a Parma. Dove mi immagino tra tre anni? In Serie A, e speriamo con il Parma. La Virtus Castelfranco? Siamo pronti, ricordiamo cos’è successo all’andata. Sarà una partita molto difficile, come le altre, ma siamo pronti e attendiamo la gara di domenica”.