ZOMMERS: “IMPORTANTE AVER PRESO I TRE PUNTI” – BARAYE: “DOBBIAMO CHIUDERE LE PARTITE, PER SOFFRIRE MENO” – VIDEO

Al termine dell’incontro che i crociati hanno vinto contro il Mantova, i primi a presentarsi in sala stampa sono stati Kristaps Zommers ed Yves Baraye. Entrambi hanno analizzato la gara, rispondendo alle domande dei giornalisti presenti.

Ecco il video e la trascrizione delle loro parole:

ZOMMERS – “Dopo quel rinvio non so cos’ho pensato. Non posso fare niente ora, ho proprio sbagliato, è vero. Nella prossima partita non lo rifarò… Il Parma ha sofferto troppo? Il Mantova ha giocato bene oggi, sempre in attacco nel secondo tempo. Abbiamo sofferto, ma l’importante è aver preso i tre punti. Alcune parate sono state importanti ma a me interessa fare bene per la squadra, quando entro in campo penso solo ai tre punti. La parata più difficile? Forse la prima sul colpo di testa di Marchi”.

BARAYE – “Siamo i primi a sapere che abbiamo giocato male, ma l’importante è prendere i tre punti. Ci sono partite in cui abbiamo giocato bene ed abbiamo perso, come contro il Venezia, quindi penso che giocando male l’importante è raccogliere punti, e l’abbiamo fatto. Per vincere il campionato a volte ci sta giocare male e mantova-evidenzavincere. L’importante è prendere i tre punti, piano piano, perchè noi sapevamo di aver giocato male e i fischi li prendiamo. Io voglio sempre migliorarmi, arriverà il momento per tutti, dobbiamo essere pronti e dimostrarlo una volta entrati in campo. Mentre ero fuori ho pensato tanto, devi lavorare più degli altri e poi in campo dare il massimo e dare una mano alla squadra. Abbiamo vinto, però c’è tanto da migliorare. Ho fatto tre partite da mezzala, il Mister e lo staff mi hanno detto cosa fare ed io volevo capire, però non mi trovavo benissimo. Questa volta mi hanno lasciato giocare tranquillo, mi han detto di andare un po’ in avanti, io lo so fare. Devo solo difendere, ci sto provando e penso di migliorare sempre di più. Loro nel secondo tempo sono stati bravi a venire in avanti, volevano segnare perchè erano sotto di un gol. Il loro tecnico ha anche cambiato modulo, giocavano a quattro in difesa, ma noi dovevamo giocare più in contropiede. Dobbiamo chiudere le partite per soffrire meno, sappiamo di aver giocato male”.