ZOMMERS: “FARSI TROVARE PRONTO FA PARTE DEL GIOCO. IL CORTEO? MAI VISSUTA UN’ESPERIENZA COSI'”

Questa mattina i crociati sono tornati subito al lavoro dopo la vittoria di ieri contro il Villafranca Veronese, in vista della trasferta infrasettimanale di mercoledì contro la Fortis Juventus. Al termine dell’allenamento Kristaps Zommers ha raccontato la sua gara di ieri, e quella parata sul finale che ha salvato il risultato.

Ecco le sue parole, raccolte da ParmaFanzine.it:

“Se quello di oggi è stato un buon risveglio? Sì, soprattutto dopo la vittoria di ieri. La mia parata sul finale? Si, è sempre difficile se nei 90′ non fai nulla e non compi arzi-zommers-barrieranessun intervento, e alla fine ti trovi a dover fare una parata importante. Ma fa parte del gioco, il portiere deve farsi trovare pronto per tutta la gara. Quando Longobardi ha segnato il gol vittoria è stato emozionante, i tifosi sono stati pazzeschi ieri. La mia parata finale vale come un gol? Forse, non so, non devo essere io a dirlo, ma penso che sia stata una buona parata, sono contento, ma la cosa più importante sono i tre punti. Il corteo prima della gara? È stata una bellissima esperienza, è la prima volta che vivo un’esperienza del genere, i tifosi sono davvero grandi, è un onore per me essere stato in mezzo ai tifosi, perchè ho visto tutto l’amore che hanno per questa città e per questa squadra, ed è una gioia far parte di tutto questo. Cosa mi ha detto Ermes Fulgoni ieri dopo la gara? Mi ha detto che è stata un’ottima chance per farmi vedere agli occhi dei tifosi, che è stata una bella parata e che ha salvato due punti, almeno due punti. Era contento“.