Zola: “Questo Parma è come il mio: cerca il risultato attraverso il gioco”

Gianfranco Zola, indimenticato numero 10 crociato negli anni ’90, dopo aver visto il Parma vincere contro il Napoli domenica sera quest’oggi ha visitato Collecchio, assistendo all’allenamento dei crociati e intrattenendosi con Donadoni, Cassano e Pelacci, lo storico magazziniere del Parma.

Ecco le sue impressioni raccolte da Parma Channel:

zolaparmachannel2Devo ringraziare Donadoni, è stato gentilissimo ad avermi dato l’opportunità di venire a vedere gli allenamenti. Sono contento perchè la squadra sta facendo bene, ma vedendo l’allenamento di oggi posso anche dire che se lo meritano, perchè stanno lavorando davvero bene, e soprattutto c’è un’atmosfera straordinaria all’interno della squadra. Questo rende più facile capire i risultati che stanno ottenendo. Con Cassano e Pelacci cosa ci siamo detti? C’era una discussione su Messi, Maradona… Antonio sta per Messi, io anche per questione d’affetto ma non solo sto dalla parte di Diego…”.

Questo è un Parma da record, ma soprattutto gioca bene, hanno una buona filosofia di gioco. Roberto ed il suo gruppo stanno facendo bene in tutto, speriamo continuino così, per raggiungere un ottimo risultato, anche se dal mio punto di vista hanno già raggiunto un traguardo straordinario. Cassano? E’ un giocatore straordinario, chi apprezza il calcio non può che apprezzare Antonio, un giocatore come lui lo prenderei sempre. Paletta e Parolo stanno facendo molto bene, tra l’altro Parolo ha fatto un gol bellissimo domenica. Sono due che stanno facendo benissimo, ma mi sembra che la cosiderazione di Prandelli nei loro confronti sia alta. Spero che il Parma finisca in crescendo, così le chances azzurre di tutti siano maggiori“.

Mi sembra che una linea comune tra il mio Parma e questo è che anche noi cercavamo di raggiungere il risultato attraverso il gioco, e vedo questa stessa linea anche in questa squadra. Roberto sta lavorando moltissimo nella struttura del gioco, nella filosofia di come impostare l’azione, e questa è una cosa che mi fa piacere, anche perchè soprattutto in Italia c’è sempre bisogno di ritrovare i risultati attraverso una struttura di gioco che dev’essere sempre presente. Manca il campo? Un po’, sicuramente, ma fa sempre bene staccarsi, vedere il calcio da fuori, e vedere colleghi bravi come Roberto mentre allenano ti da spunti ed idee nuove”.

(Le immagini di Zola sono tratte dal video di Parma Channel)