WOLVERINE MUNARI: “DUE GOL IMPORTANTI PER L’OBBIETTIVO. SONO QUI PER DARE TUTTO A QUESTA PIAZZA” – VIDEO

Ha segnato due gol, e poteva quasi segnarne un terzo. Gianni Munari ha iniziato ad ingranare, giocando una partita fondamentale in mezzo al campo e trovando inserimenti velenosissimi che gli hanno permesso di siglare una doppietta.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole al termine dell’incontro:

È una bella soddisfazione, sono contento perchè sono gol importanti che servono per l’obbiettivo che abbiamo. Sono molto felice a livello personale, ma soprattutto a livello di squadra. Mi conoscete da un po’, io penso sempre prima alla squadra e sono molto contento per la vittoria. Sono contento perchè inizio anche a stare bene fisicamente, forse meglio addirittura nel secondo tempo. Questo vuol dire che stiamo lavorando bene, anche con il Mister. Poi è importante il supporto in mezzo al campo, con Scaglia e Scozzarella. Il cambio? È il problema che ho avuto la settimana scorsa al polpaccio, è un vaso che mi si è rotto quindi ogni tanto sento un grande dolore, ma è solo uno spavento più che un danno muscolare. Il passaggio a Calaiò? Sapete che la fiducia che abbiamo in Emanuele è tantissima, per noi è più importante che segni lui più che un mio gol. Io l’ho fatto per lui, ma ripensandoci sono stato un coglione – ride – purtroppo, perchè se me la ridava facevo gol, visto che ero solo un’altra volta. Dovevo tirare, ma per noi è troppo importante Calaiò: più fa gol e più sta bene. I due gol di nuovo sotto la curva? Ho goduto tanto, è sempre bello segnare sotto la Nord, sono contentissimo. Poi c’è questa cosa che ci vede sempre giocare dopo il Venezia, non capisco come mai… Però a noi non interessa, noi guardiamo noi stessi, dobbiamo vincerle tutte, forse puoi fare un passo falso ma forse nemmeno quello perchè stanno mantenendo un bel ruolino di marcia. Non siamo partiti cattivi al punto giusto, abbiamo subito due gol in cui si poteva fare molto di più. Dopo però ci siamo messi nel modo giusto, sempre aggressivi anche davanti. Spero di dare davvero il 1000%. Ci tengo, mi piacciono le sfide, mi conoscete. Sono venuto qui per questa piazza, per la gente, per la società. Spero davvero di stare benissimo subito, perchè è troppo importante. Le differenze tra il Parma in A e quello in Lega Pro? Beh, forse tutto… Eravamo in A, abbiamo fatto un campionato incredibile, la cosa più bella però è che la passione della tifoseria è sempre la stessa. C’è voglia di risollevarsi, io sono emiliano e lo so, quindi so che c’è voglia di ripartire e questo è fondamentale”.