VOLTIAMO PAGINA – SECONDA PARTE – LA LEGA PRO, I GIRONI ED IL DILEMMA: DERBY O NON DERBY?

festa-statua-panoramicaLa tifoseria crociata, che per tutta la stagione ha sognato il futuro e possibile derby contro la Reggiana, ci ha messo davvero pochi secondi per allungare lo sguardo fino a quella che sarà la prossima stagione. Al di là del cervellotico schema dei playoff (che abbiamo analizzato – clicca qui), la mente di tutti è dedicata a quelli che potrebbe essere il girone che ospiterà il Parma. Inutile girarci attorno, il dubbio è uno solo: ci sarà o no la Reggiana?

Da giorni circolano voci, indiscrezioni, calcoli matematici, ragionamenti astrusi pieni di variabili e di possibilità. In questo momento è però praticamente impossibile poter sapere con certezza in quale girone giocherà il Parma il prossimo anno. Prima di poter svolgere qualsiasi tipo di simulazione, infatti, bisognerà attendere le retrocessioni dalla B e le promozioni dalla D, senza contare poi gli inevitabili fallimenti ed i ripescaggi necessari per riportare la Lega Pro a 60 come annunciato dal Presidente di Lega Gravina.

romagna-carra-ferrariSotto traccia, però, qualcosa si muove da tempo. Il Parma vuole sfidare la Reggiana, e viceversa. L’ha detto anche Marco Ferrari, al microfono di Rai Sport: “Spero che il derby possa realizzarsi, lavoreremo perché non ci mettano in gironi diversi e perché non vietino le trasferte“. I lavori veri e proprio non sono ancora iniziati, ma da tempo le due società sarebbero entrate in contatto tra loro per cercare di evitare di finire in due gironi diversi. La volontà di entrambe, infatti, è quella di poter disputare un derby sentitissimo dalle tifoserie, che nel 2016/17 mancherà esattamente da vent’anni, ovvero da quel 16 febbraio 1997 in cui le due squadre si affrontarono a Reggio Emilia in una gara terminata 0-0. Non sono dunque escluse riunioni e contatti nelle prossime settimane, in attesa che retrocessioni, promozioni e ripescaggi possano delineare le 60 squadre che prenderanno parte alla prossima Lega Pro.