TRA VOCI, SMENTITE E INDISCREZIONI INIZIA L’ESTATE DELLE MIOCUGGINATE

donadonipalettalazioDonadoni alla Lazio. E fin qui, penserete voi, ci può anche stare. Del resto lo stesso allenatore bergamasco, dopo aver chiesto il permesso di Ghirardi, ha fatto visita a Formello per discutere le eventuali possibilità. Un semplice colloquio, niente di deciso, e tra l’altro l’idea di portare a Roma l’attuale allenatore crociato si è pure arenata.

Anche Parolo alla Lazio. E anche quello, volendo, ci potrebbe anche stare, pur con i dovuti punti di domanda che abbiamo già posto all’attenzione di voi lettori in un recente articolo. 5,5 milioni più bonus, secondo Radio Mercato, sarebbe la cifra che la Lazio dovrebbe sborsare per aggiudicarsi il Gerrard di Gallarate.

Poi però spunta Paletta, e lì il banco salta. “La Lazio sta comprando il Parma?” si chiede qualcuno con un sorriso preoccupato. Gira voce che Lotito voglia acquistare anche il Centro Direzionale di Collecchio ed il logo del Centenario, scherza invece qualcun’altro, sempre sul web che come ogni estate si infiamma ad ogni spiffero, ad ogni voce, ad ogni smentita.

E’ iniziato il calciomercato. Non quello ufficiale, bensì quello delle raffiche, delle percentuali, degli incontri nascosti e delle MioCugginate. L’ultimo esempio? Secondo Sky l’Inter vorrebbe riportare a Milano Biabiany, e a cambio è disposta ad offrire le metà che mancano al Parma di Belfodil e Schelotto. Peccato che l’intero cartellino di Schelotto sia dell’Inter, e quindi l’affare, almeno secondo questi parametri, ha davvero qualcosa che non quadra.

leo6In mezzo a tutto questo c’è un Parma che si sta riassestando, che sta cercando la quadratura del cerchio dopo l’addio di Ghirardi. Leonardi, quando la finestra del mercato è aperta, non è completamente affidabile. Non tanto sulle cessioni, però, bensì sugli acquisti. Come non ricordare queste parole: “Premesso che l’Inter non ha nessuna intenzione di cedere il giocatore. Detto ciò, posso dirvi che si tratta di fantacalcio, e che la questione non è mai stata affrontata neppure in società”. L’oggetto del discorso era FantAntonio Cassano, e tutti sappiamo come andò a finire.

Il mercato, in ogni caso, è strano: il contatto tra Lazio e Donadoni, ad esempio, c’è stato per davvero. Com’è vero, stando alle indiscrezioni che abbiamo raccolto, che al Parma sono stati chiesti Parolo e Paletta. Tra la richiesta ed il momento delle firme, però, ci sono in mezzo talmente tante variabili che c’è il rischio sempre di prendere delle sonore botte in testa. Il volere del giocatore, del suo agente, della società in cui gioca, della società che lo vuole comprare… Tanti fattori che devono andare tutti in una sola direzione, e non sempre è così. I giornali di oggi hanno scritto, ad esempio, che per Parolo Parma e Lazio avrebbero trovato un accordo economico, ed ora manca il parere del giocatore. Al di là del fatto che Preiti ha smentito ogni tipo di contatto, il parere del giocatore vi sembra una cosa da poco?

dimarziocugginoTenetevi forte, dunque. Sarà una lunga estate, come ogni anno. Noi riporteremo le voci di mercato più affidabili (anche se a volte è una parola grossa), e cercheremo di fare spesso il punto della situazione sulle varie voci riguardanti il Parma. A questo gioco, insomma, vogliamo giocare anche noi. E proprio per questo dalla prossima settimana ritorneranno le nostre ormai celebri MioCugginate...

L’Editorialista