VIRTUS CASTELFRANCO-PARMA 0-0 – CROCIATI IN CRISI DI NERVI

Quando fatichi dal punto del gioco, diventa più facile cadere nelle trappole avversarie. La Virtus Castelfranco ha lottato su tutti i palloni mettendo la partita su un piano fisico e nervoso, ed i crociati alla fine hanno ceduto, dopo che il portiere di casa si è superato in un paio di occasioni: prima Guazzo si fa espellere per un’ingenua gomitata, poi Mousa Balla allontana un pallone per perdere tempo e si becca il secondo giallo. L’arbitraggio è stato sinceramente inguardabie (senza esagerare), ma quella dei crociati sembra una crisi di nervi…

LA FORMAZIONE – Apolloni conferma il modulo a due punte visto in Coppa Italia e in amichevole giovedì a Marore. Zommers in porta, Adorni e Agrifogli sulle fasce, con Lucarelli e Cacioli al centro della difesa. Giorgino parte dal 1′ nonostante l’infortunio di domenica scorsa, al fianco di Corapi, con sugli esterni Mousa Balla e Baraye. Davanti Musetti e Longobardi.

imageLA PARTITA – Il Cabassi di Carpi regala un bel colpo d’occhio anche grazie ai tifosi crociati, che tra bandiere, striscioni e cori riempiono la tribuna davanti alla nostra postazione. Il campo è però decisamente rivedibile, con il pallone che fin dai primi minuti ha un rimbalzo strano, e diventa difficile giocare palla a terra. Più che muovere la palla, però, le due squadre danno vita ad una prima frazione molto nervosa e fisica, con l’arbitro che fatica a tenere la partita. Poco calcio e tanti calci, insomma, ed il primo a farne le spese è Longobardi, che dopo 17 minuti è costretto a lasciare il posto a Guazzo per un problema abbastanza serio alla caviglia. Il Parma ci prova con conclusioni da fuori, soprattutto con Corapi, ma non trova mai la porta, mentre la Virtus Castelfranco picchia e corre su tutti i palloni spezzettando la manovra dei crociati. Verso la fine della prima frazione c’è anche un episodio da moviola, con Guazzo che insacca da una posizione ritenuta (ci è sembrato correttamente, anche se chi ha visto il replay parla di un passaggio indietro fatto da un giocatore di casa, e dunque la posizione sarebbe stata regolare) di fuorigioco. Termina così un brutto primo tempo, con un Parma che con il passare dei minuti sembra trovare la quadra del match, ma che fatica ancora a prendere in mano le redini dell’incontro.
Il secondo tempo vede un Parma più volitivo, ma poco ordinato complice anche il costante agonismo dei padroni di casa che su tutti i contrasti vanno duri e la partita continua ad essere molto nervosa. I crociati ci provano soprattutto con Guazzo, che prova spesso a tirare verso la porta avversaria prima non trovando la porta, e poi trovando Gibertini che prima si supera su una sua punizione, e poi si supera ancora su Melandri, entrato al posto di Musetti (Lauria invece era entrato al posto di Baraye). Il Parma però non è al meglio, è saltano i nervi un po’ a tutti: prima Guazzo si fa espellere per una gomitata ingenua, poi Mousa Balla è altrettanto ingenuo a gettare via il pallone, meritandosi il secondo giallo. Parma duqnue in nove, scaramucce anche sugli spalti sotto la nostra postazione con i carabinieri che devono dividere alcuni tifosi. Un punto per entrambi, insomma, ma a perdere è lo spettacolo ed il buon senso.

imageIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – Partiti!
8′ – Mousa Balla fa la sponda per Musetti che prova il destro, pallone fuori!
9′ – Giallo per Martina che stende Baraye.
12′ – Cacioli stende Lauricella, giallo per lui: era diffidato e salterá la gara contro il Legnago.
16′ – Ci prova Corapi da fuori area, pallone alto!
17′ – Longobardi dopo un duro colpo subito é costretto ad uscire: al suo posto entra Guazzo.
28′ – Tanti falli, tante botte, poco calcio e tanti calci finora.
30′ – Ancora Corapi da fuori area, pallone nuovamente a lato.
32′ – Giallo per Adorni che trattiene un avversario.
39′ – Due brutti falli su Corapi nella stessa azione, giallo per Lauricella, autore del secondo contrasto. Partita molto nervosa, anche a causa dell’arbitro che ci sta mettendo del suo.
40′ – Ci prova Guazzo di testa su cross di Mousa Balla, pallone a lato!
44′ – Gol annullato a Guazzo per una posizione di fuorigioco. Dalla nostra posizione sembrava esserci, la bandierina comunque si è alzata prima del tiro dell’attaccante crociato.
45′ – 3′ di recupero.
48′ – Termina un primo tempo nervoso e ricco di contrasti, con un Parma che dopo un inizio difficile sta venendo fuori alla distanza, ma davanti fatica a pungere.

IL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Inizia il secondo tempo!
3′ – Guazzo molto bravo a prendere posizione, subisce fallo vicino all’area, giallo per Girelli.
6′ – Bruttissimo fallo su Giorgino, l’arbitro non fischia e poi ammonisce Baraye per proteste. Inspiegabile, sinceramente.
11′ – Giallo per Mousa Balla che ferma un contropiede avversario. Secondo cambio per il Parma, fuori Baraye, dentro Lauria.
12′ – Ci prova Martina da fuori area, pallone alto non di molto!
15′ – Ammonito Negri per un fallo su Corapi.
22′ – Terzo cambio nel Parma: fuori Musetti e dentro Melandri.
24′ – Guazzo prova la girata al volo su cross di Melandri, pallone alto!
28′ – Punizione di Guazzo, miracolo di Gibertini!!
32′ – Altro miracolo di Gibertini, stavolta su Melandri!!! Poi Lucarelli prova il tiro, viene deviato, due giocatori a terra, il Parma protesta per un presunto rigore, l’arbitro concede il fallo a favore della Virtus!! Il Parma comunque ora spinge!!
34′ – Primo cambio nella Virtus: fuori Lauricella, dentro Vinci.
40′ – Guazzo espulso dall’arbitro per un colpo dato ad un avversario. Dalla nostra posizione onestamente è difficile giudicare.
41′ – Secondo cambio per la Virtus, fuori Biagini e dentro Alessandro Vinci.
43′ – Parma in nove: secondo giallo per Mousa Balla che getta via il pallone a gioco fermo.
45′ – Ormai è saltato tutto. Rissa in campo, l’arbitro non ci capisce più niente. 4′ di recupero.
47′ – Terzo cambio per i padroni di casa: dentro Signorino, fuori Martina.
51′ – Termina la gara. Il Parma in nove alla fine non rischia nulla ma si dimostra in evidente crisi nervosa.