VIDEO E FOTO – I TIFOSI CROCIATI: “DA DOMANI TUTTI A COLLECCHIO, E POI ANDREMO AL “PAESELLO”…”

Oggi, alle 15, al Tardini doveva esserci la partita. Al posto di Parma-Udinese è invece andato in scena il grido di dolore e di orgoglio di un’intera comunità, quella crociata, che ha fatto capire a tutti che la pazienza è finita, e che soprattutto c’è l’esigenza di trovare i responsabili di una situazione senza precedenti.

Alle 14, prima di passare davanti all’ingresso principale del Tardini, tutti i tifosi si sono trovati in una delle vie di accesso allo Stadio. “Per prima cosa non vogliamo che nessuno faccia delle stupidaggini: la nostra è una protesta civile, quindi ognuno usi la testa ed eviti di concedere ai giornalisti la possibilità di strumentalizzare questa manifestazione“. L’invito sarà poi raccolto in pieno: nessun problema di ordine pubblico, nessun danno alla città, nessun problema a parte qualche piccolo ed innocuo disagio per il traffico cittadino.

Ora ci sono due soluzioni – hanno detto i tifosi – o stoppiamo il carrozzone, oppure andiamo avanti con i soldi della Lega. Ma qui va aiutato il Settore Giovanile, che è il nostro futuro: non hanno nemmeno l’acqua calda per le docce. Manenti se ne deve andare, dobbiamo accedere ai libri contabili e portarli in tribunale. Proprio perchè vogliamo mandarlo via, da domani dobbiamo andare tutti a Collecchio, fino a quando non se ne andrà“. L’idea piace, la folla è calda di passione, e a gran voce chiede al nuovo Presidente (il sesto in questa stagione) di andarsene.

Domani tutti a Collecchio, e se poi domenica prossima non si giocherà contro il Genoa, il pomeriggio lo utilizzeremo per andare al “paesello”“. Chiaro il riferimento a Carpenedolo, quel “paesello” in cui Ghirardi è tornato qualche mese fa. Il corteo è poi partito, e dopo essere passato per il piazzale del Tardini si è diretto verso casa di Leonardi. Una volta arrivati sotto quella che dovrebbe essere la sua abitazione, la polizia ha creato un cordone per evitare il passaggio dei tifosi. Anche in quel caso nessuna scaramuccia, nessun problema di ordine pubblico, ma i cori cantati dai tifosi erano eloquenti. Dopo una ventina di minuti di sit-in, il corteo ha fatto ritorno al Tardini, trovando al suo arrivo un pullman di tifosi dell’Udinese. Abbracci, applausi e molta solidarietà verso una squadra che per colpa di qualcuno ora rischia di chiudere i battenti.

ECCO LE FOTO E I VIDEO DI PARMAFANZINE.IT DELLA MANIFESTAZIONE DI OGGI:

manif1 manif2 manif3 manif4 manif5 manif6 manif7 manif8 manif9