VIDEO – COSTA: “SIAMO UN GRUPPO PIU’ UNITO CHE MAI. DAREMO IL MASSIMO FINO ALLA FINE”

Dalla sua parte non è passato nessuno, permettendogli di guadagnare assieme a Feddal la palma di migliore in campo. Andrea Costa al termine della gara contro l’Inter ha voluto sottolineare l’orgoglio e l’unione di un gruppo che non vuole mollare fino alla fine.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole nella Mixed Zone di San Siro:

Oggi credo che sia stata una dimostrazione forte, perchè abbiamo fatto una prestazione contro una grande squadra. Noi abbiamo dimostrato di esserci, e di continuare a dare il massimo fino alla fine. Se sto diventando un leader dello spogliatoio? Leader siamo tutti, perchè siamo consapevoli di aver vissuto e di continuare a vivere una situazione che è capitata a pochi nel nostro ambiente, quindi siamo uniti, siamo tanti ragazzi che hanno voglia di dimostrare che nonostante tutto ci sono ancora. In queste circostanze tante persone parlano di Parma e del Parma, magari anche senza sapere come sono le cose, ma al di là di tutto noi continuiamo a cercare di restare concentrati, altrimenti rischiamo di fare brutte figure. Ho tirato una punizione? Si, è una stagione proprio strana… Ora più che vincere contro gli avversari dobbiamo vincere contro noi stessi, nel senso che dobbiamo dimostrare a noi stessi che dobbiamo continuare, dobbiamo dimostrare di non essere una squadra di falliti come qualcuno ha detto. Da questa situazione ne verremo fuori più forti. Abbiamo fatto altre buone prestazioni in passato, è ovvio che quando non si vince e non si fanno punti vengono condizionati tutti i giudizi, ma ci sta. In una situazione del genere la cosa migliore è stata quella di non essersi abbattuti e di aver cercato il pareggio. Noi abbiamo trovato una situazione nella quale era difficile comportarsi, e abbiamo dovuto fare cose che non fanno parte del nostro mestiere, e continua ad essere una situazione particolare. Adesso come adesso siamo un gruppo unito più che mai, perchè si è reso conto di fare qualcosa di diverso dall’ordinario. L’arrivo dei curatori fallimentari? Io personalmente ho notato più serenità a livello generale, perchè noi fino ad adesso abbiamo incontrato i curatori che sono costantemente a Collecchio, ma noi al di là di quello che sappiamo non è cambiato molto. Però ora vediamo molta più serenità rispetto a prima. Albertini? Le impressioni sono buone, e la cosa positiva è che si stanno mettendo a disposizione per aiutare una società come il Parma. Lui credo che si occuperà del reparto sportivo, quindi dovrà fare quello”.