VIDEO – BELFODIL: “IL GOL FORSE LO MERITAVO DA UN PO’, ORA PERO’ NON VOGLIO FERMARMI”

E’ tornato al gol dopo 700 giorni, dopo che proprio ParmaFanzine.it aveva ricordato questo “triste” traguardo che Belfodil ha tagliato questo pomeriggio. Lo ha fatto però nel migliore dei modi, partendo dalla panchina ma riuscendo ad essere decisivo e a ritrovare la rete, regalando così il pareggio al Parma.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

Sono contento che sia arrivato il gol, forse lo meritavo anche prima, soprattutto ultimamente stavo facendo buona prestazioni con la squadra. Alla fine è arrivato, ma poteva arrivare anche prima. Dopo la Coppa d’Africa mi sentivo meglio, e da quando sono tornato gioco meglio e aiuto di più la squadra facendo assist, o come oggi facendo gol. Se ho la testa più libera? A Parma i tifosi ci aiutano sempre, non ci sono tante pressioni a parte il problema societario che però non dipende da noi. empoli-evidenzaE’ un punto che conta poco, perchè ogni settimana ci arrivano delle penalizzazioni quindi non possiamo fare una corsa alla salvezza. Ogni cosa che facciamo sappiamo che vale doppio, per la città, e sappiamo che abbiamo la gente dietro di noi. Le polemiche in passato con i tifosi? Non ho mai avuto problemi con loro, non sono uno che crea polemiche. Come ho vissuto questa stagione? Non giocavo in questo ruolo, giocavo a sinistra in un 4-3-3, però quest’anno ero molto motivato, ma anche se non è uscito sui giornali già durante il ritiro facevamo già delle riunioni per i problemi che c’erano, ed è lì che era già difficile per tutti“.

“Se abbiamo parlato con i curatori? No, ancora no, credo che ci parleremo questa settimana. Stiamo parlando con gli avvocati per capire le possibili strade future. Che ne sarà di me? Non lo so, io voglio dare tutto per il Parma e per me stesso, perchè ho 23 anni, non sono a fine carriera e anzi quasi devo cominciarla o ricominciarla. In caso di Serie B dipenderà dal progetto, come tutti, ed alcuni giocatori hanno anche un ingaggio alto, e per la Serie B non sarebbe un bene per il Parma. A chi dedico il gol? A mio figlio, nato sei mesi fa: ha aspettato un po’ ma alla fine è arrivato. Non voglio però fermarmi qui, spero di essere decisivo già da domenica prossima“.