VERSO L’EUROPA – L’Inter frena, il Parma crolla e le altre si fanno sotto

Un’altra giornata di campionato si è conclusa ieri sera con il posticipo tra Inter e Livorno. Aggiorniamo dunque la nostra tabella e diamo un’occhiata a come si sta evolvendo la corsa verso un posto in Europa League.

tabellaeuropaleaguepostlazio

orgoglioL’INTER FRENA, IL PARMA CROLLA – Ancor prima della sfida tra Parma e Verona, che lanciò i crociati in una posizione di classifica decisamente positiva, sapevamo che il blocco di gare che sarebbe iniziato con la trasferta di Torino contro la Juventus sarebbe stato duro, durissimo. Il Parma, però, ha portato a casa prima una sconfitta immeritata contro la capolista, e poi con la Lazio ha subito un crollo verticale, forse dovuto al gran dispendio di energie psicofisiche durante la corsa che ha portato la squadra di Donadoni a non perdere per 17 turni consecutivi. Se da un lato le altre concorrenti hanno tutte portato a casa i tre punti (Atalanta, Lazio, Verona, Milan e Torino), dall’altro l’Inter ha compiuto un vero e proprio harakiri contro il Livorno, facendosi rimontare addirittura due gol. Questo risultato potrebbe dare ulteriori stimoli al Parma per la sfida di domani contro la Roma, in quella che sarà certamente una partita difficile, ma attraverso la quale i crociati potrebbero in un colpo solo guadagnare punti su tutte le altre concorrenti. Abituati a conquistare punti per diciassette turni consecutivi, i crociati hanno bisogno di muovere la classifica soprattutto dal punto di vista del morale, anche perchè le altre stanno correndo al massimo.

ATALANTA 6 IN CORSA!Sesta vittoria consecutiva per un’Atalanta sempre più sorprendente. La squadra di Colantuono ha regolato anche il Bologna, ed ora è a un solo punto da sesto posto. I tifosi bergamaschi hanno tutto il diritto di sognare, anche se dopo la prossima gara, abbordabile, contro il Sassuolo il calendario presenta delle insidie quasi insormontabili: Roma, Verona, Genoa, Juventus e Milan. 5 partite in cui i sogni di gloria della Dea potrebbero spezzarsi, ma guai a sottovalutare questa squadra che sta benissimo, gioca, si diverte e soprattutto vince.

calendariolazioLA LAZIO AVANZA – I biancocelesti, dopo aver vinto una gara senza sapere bene il perchè, si ritrovano ora a due punti dal sesto posto. La vittoria contro il Parma, soprattutto perchè arrivata contro una diretta concorrente, è uno stimolo importante per la squadra di Reja, che ora dovrà affrontare la Sampdoria in casa, per poi andare a Napoli. Se vuole avere speranze di lottare fino alla fine per un posto in Europa League, la Lazio dovrà portare a casa almeno quattro punti nelle prossime due sfide, in modo da poter affrontare con la giusta carica un poker di partite decisamente insidioso contro Torino, Livorno (che ha dimostrato ieri sera di essere un cliente particolarmente scomodo), Verona ed Inter.

IL VERONA RISORGE, IL MILAN RIENTRA IN GRUPPO – Dopo quattro sconfitte di seguito, il Verona di Mandorlini torna a vincere. La vittoria contro il Genoa non è assolutamente da sottovalutare, in quanto non solo è arrivata contro una squadra ostica come quella di Gasperini, ma soprattutto perchè i veneti sono riusciti a vincere anche giocando buona parte della gara in dieci uomini. La sensazione quindi è che dopo un periodo di appannamento Toni e compagni abbiano ricominciato a correre, ed il sesto posto è lì a quattro punti. Il Milan invece ha confermato di essersi lasciato alle spalle il periodo buio regolando il Chievo con tre reti. Confermata dunque la rinascita dei rossoneri, dopo la vittoria di Firenze, che porta a questa corsa una rivale particolarmente ostica per tutti. Per ora la squadra di Seedorf è ancora attardata in classifica, ma in sole due giornate ha già recuperato 6 punti alle concorrenti, alla faccia di chi, come noi, aveva affermato che il Milan era ormai fuori dai giochi…

L’Editorialista