VERSO L’EUROPA – L’Inter allunga, Torino e Milan arrivano come un treno

Dopo il pareggio del Parma con il Bologna, e visto che nel posticipo di questa sera (Juventus-Udinese) non gioca nessuna concorrente, possiamo dare uno sguardo generale alla nostra tabella dedicata alla corsa verso un posto in Europa League.

tabellaeuropaleaguepostbologna

calendariointerL’INTER ALLUNGA, IL PARMA ORA LA DEVE FERMARESembrava un’altra giornata storta quella dell’Inter, o almeno era quello che ogni tifoso del Parma, sotto sotto, sperava: a guardare il primo tempo della gara tra la Sampdoria e i nerazzurri sembrava infatti che la squadra di Mazzarri dovesse capitolare da un momento all’altro. Non è stato così, con un super Handanovic e le reti del secondo tempo che hanno portato l’Inter addirittura a dilagare. Complice il piccolo stop del Parma con il Bologna, Icardi e compagni si riportano al quinto posto in solitario, a due punti proprio dai crociati e a cinque dal gruppone formato da Torino, Lazio e Milan. Quello di sabato, vista la classifica, diventa un vero e proprio spareggio che nessuno vuole fallire. I crociati recupereranno Cassano e Parolo, per una gara che dovrà dimostrare il fatto che la squadra di Donadoni merita un posto in Europa.

classificapostbolognaMILAN E TORINO ARRIVANO A TUTTA VELOCITA’Milan e Torino, con un ruolino di marcia incredibile, sono riuscite a ridurre quasi tutto lo svantaggio che avevano e ora si rifanno sotto. Il Milan arriva da quattro vittorie consecutive, ed ora si ritrova a tre punti di distacco dal sesto posto, e con un calendario che ha nel derby contro l’Inter il vero e proprio ostacolo definitivo, considerando che la giornata prima la squadra di Seedorf andrà a visitare la Roma. Il Torino invece ha ottenuto in maniera rocambolesca la terza vittoria consecutiva, e con 48 punti può sognare, perchè no, di inserirsi come vera e propria outsider. Tutto dipenderà dai due scontri diretti contro Lazio (alla prossima giornata) e Parma (alla penultima).

LAZIO, BRUSCO STOP – Che la sfida contro il Napoli per i biancocelesti non sarebbe stata facile lo si sapeva. Troppe le assenze per Reja: Klose, Keita, Dias, Biava, Biglia… Praticamente metà squadra titolare si trovava ai box per infortuni o squalifiche. La sconfitta, in un certo qual modo, era da mettere in preventivo, anche se ora la Lazio si ritrova con la scomodissima compagnia di Torino e Milan, quando fino al giorno prima poteva comunque godere del ruolo di unica inseguitrice solitaria. Fondamentale diventerà lo scontro diretto con il Torino di sabato, nel quale i biancocelesti potrebbero in un colpo solo guadagnare punti su Inter e Parma, che si sfideranno contemporaneamente, e staccare anche il Torino.

calendarioveronaVERONA E ATALANTA ABBANDONANO LA CORSA I punti di distacco dal sesto posto sono 5, quindi non tantissimi. Verona ed Atalanta, però, salutano le altre concorrenti ed abbandonano la corsa. Questa è l’impressione dopo gli ultimi due turni di campionato: per continuare a sperare sarebbe servita un’impresa dell’Atalanta contro la Roma, ad esempio, o del Verona contro la Fiorentina. Le due squadre invece ora si affronteranno tra di loro al Bentegodi, per staccare l’ultimo biglietto da “inseguitrice“. Se però dovesse arrivare un pareggio, l’addio all’Europa sarebbe da considerarsi praticamente definitivo.

L’Editorialista