VENEZIA SCATENATO, LA CREMONESE PESCA IN SERIE B: IL PUNTO SULLE POSSIBILI AVVERSARIE DEI CROCIATI

Continuiamo il nostro viaggio a casa delle possibili avversarie del Parma, dopo l’articolo pubblicato qualche giorno fa, in attesa di notizie legate al mercato dei crociati.

VENEZIA – In laguna continuano a suon di “botti”. Dopo l’ufficializzazione dell’arrivo di Pippo Inzaghi in panchina e dei primi rinforzi Domizzi, Virdis e Baldanzeddu, la società di Joe Tacopina continua a muoversi sul mercato come un elefante in una cristalleria. “Vi stiamo abituando troppo bene, non possiamo fare annunci tutti i giorni”, ha detto Giorgio Perinetti alla stampa locale. Dal mercato sono però in arrivo anche altri giocatori, come ad esempio Alex Pederzoli, mediano del Pordenone, e due arrivi provenienti dalla FeralpiSalò come Vittorio Fabris, centrocampista classe ’93, e l’attaccante Loris Tortori, classe ’88, lo scorso anno autore di 6 reti in 33 presenze in Lega Pro. Molto vicini sono anche Davide Facchin e Alessandro Malomo, portiere e difensore centrale del Pavia. Pezzo dopo pezzo la rosa che Perinetti ha in mente di affidare ad Inzaghi sta dunque prendendo forma. Dopo aver “lottato” con il Parma per Evacuo e Cacia, sembra che ora la lente d’ingrandimento degli arancioneroverdi si sia spostata su Granoche e Calaiò, due attaccanti che non hanno bisogno di molte presentazioni.

CREMONESE – Anche la Cremonese del Cavalier Arvedi, che ha nominato Michelangelo Rampulla (ex portiere proprio di Cremonese e Juventus) come nuovo Presidente ed in panchina ha messo sotto contratto Tesser, inizia a muoversi sul mercato. Nelle prossime ore, infatti, dovrebbero essere annunciati tre acquisti: si tratta di Giuseppe Gemiti, difensore esperto di 35 anni, con alle spalle numerose stagioni di Serie A con le maglie di Udinese, Chievo, Novara e Livorno, e che dal 2000 ha modenasempre giocato tra A e B, fatta eccezione per una stagione in Lega Pro con il Novara. Oltre a lui la Cremonese potrebbe ufficializzare gli arrivi di Simone Salviato, difensore classe ’87 che in carriera ha sempre giocato in Serie B con le maglie di Mantova, Livorno, Novara, Pescara, Bari e Lanciano, e Luca Belingheri, in procinto di svincolarsi dal Modena, centrocampista classe ’83 con alle spalle una carriera intera divisa tra Serie A e Serie B. Gli uomini mercato del Cavalier Arvedi starebbero inoltre cercando di portare a Cremona Porcari, giocatore che Tesser conosce bene.

MODENA – Dalle parti di Caliendo sembra essere passata la tempesta dovuta ad una serie di difficoltà economiche che hanno fatto paventare il possibile fallimento. Nell’ultima assemblea straordinaria dei soci, infatti, sarebbe stato raggiunto l’accordo per ripianare le perdite. Nelle ultime ore lo stesso Caliendo avrebbe garantito al Sindaco di Modena di formare una squadra competitiva ed un progetto tecnico all’altezza della città e della storia della società. Al suo fianco il Presidente della Lega di Serie B, Andrea Abodi. Ora dovrà confermare le promesse versando i soldi che permetteranno al Modena di rialzare la testa, e concludere l’iscrizione alla Lega Pro che viene data per scontata e che dovrebbe arrivare. Sul fronte mercato, nel frattempo sono davvero poche le voci, situazione che dovrebbe rimanere così fino a quando non si assesterà la situazione.

LIVORNO – Poche novità alla voce arrivi in casa Livorno. È stato però ufficializzato il nuovo tecnico, che sarà Claudio Foscarini. Niente da fare dunque per Cristiano Lucarelli, che era stato contattato ma con il quale non è stata chiusa con un esito positivo la trattativa. Nelle prossime ore però ci dovrebbe essere un gradito ritorno: Igor Protti, che nella scorsa stagione era il Direttore Sportivo del TuttoCuoio, dovrebbe accasarsi in terra livornese. E mentre Emerson e Biagianti hanno lasciato Livorno, dovrebbe invece rimanere in maglia amaranto Vantaggiato.

COMO -Ancora tutto in alto mare a Como, retrocesso malamente dalla Serie B nella stagione appena conclusa. Nelle prossime ore dovrebbe essere ufficializzato il punto-lega-pronuovo allenatore, con Alberto Colombo in vantaggio su Giovanni Colella e Giovanni Cusatis. Una volta scelto il tecnico si inizierà a lavorare sul mercato. Il nuovo allenatore sostituirà l’ex crociato Stefano Cuoghi, che era subentrato nel marzo scorso ma non è riuscito ad evitare la retrocessione e non è stato riconfermato.

PORDENONE – Sulle strategie del Pordenone ha parlato nei giorni scorsi Mauro Lovisa, il Presidente della società friulana: “Faremo maturare qualche giovane bianconero. E’ ancora aperta la collaborazione con la Juventus, non è sfumata con l’addio di Zamuner. A ogni modo faremo un altro gran campionato: a Tedino (il tecnico, ndr) verrà affidato un budget importante. Vogliamo entrare tra le prime 8, con giocatori motivati e intenzionati a onorare la maglia“. Queste le parole del patron, che sta terminando il capitolo riconferme per poi buttarsi sul mercato. Per l’attacco sondaggi per Arma, centravanti della Reggiana, e Paulo Dentello Azzi, attaccante brasiliano classe ’94, ex Pavia e Spezia. Al posto di Pederzoli, accasatosi al Venezia, dovrebbe arrivare Salvatore Burrai, centrocampista classe ’87, che nella scorsa stagione ha giocato in Lega Pro prima alla Juve Stabia e poi al Siena.

ALESSANDRIA – In casa Alessandria prima di pensare al mercato c’è stato un gran lavoro per sostituire Angelo Gregucci, tecnico che lo scorso anno ha portato i “grigi” fino ad una storica semifinale di Coppa Italia a San Siro contro il Milan, con però risultati altalenanti in campionato. Alla fine l’ha spuntata Piero Braglia, lo scorso anno sulla panchina del Lecce, allenatore che per la prima volta “sale” al nord dopo una carriera passata ad allenare squadre del centro, come il Pisa, o del sud.

piazza-reggianaREGGIANA – In questi istanti è in corso la conferenza di Mike Piazza, sulla quale vi informeremo con un articolo a parte.

PIACENZA – Confermato Franzini in panchina, il Piacenza inizia a lavorare sulla rosa per affrontare la prossima stagione. Il primo obbiettivo sembra essere Titone, giocatore offensivo lo scorso anno tra le fila della Sambenedettese, che nella Poule Scudetto su rigore ha segnato al Tardini il gol del pareggio su rigore allo scadere. L’attaccante sembra essere davvero ad un passo dal Piacenza, che sta cercando anche di portare a casa Tiziano Tulissi, attaccante classe ’97 della Primavera dell’Atalanta, autore lo scorso anno di 15 reti nei campionati giovanili. Saber Hraiech, centrocampista classe ’95, sembra essere uno degli obbiettivi del Parma, ma dovrebbe rimanere in maglia biancorossa dopo l’ottima stagione dello scorso anno.

MACERATESE – Sembrava potesse essere Simone Perrotta il possibile sostituto di Christian Bucchi sulla panchina della Maceratese, ed invece si tratta di un ex crociato: Federico Giunti, ex centrocampista di Parma e Milan, si siederà infatti alla guida della squadra marchigiana che da neopromossa nella scorsa stagione è arrivata al terzo posto centrando i playoff.