IL VENEZIA FA LE COSE IN GRANDE, LA CREMONESE VICINA A LUCCHINI, ARMA AL PORDENONE – IL PUNTO SULLE POSSIBILI AVVERSARIE DEI CROCIATI

Continuiamo il nostro viaggio a casa delle possibili avversarie del Parma, dopo l’articolo pubblicato qualche giorno fa, in attesa di notizie legate al mercato dei crociati.

VENEZIA – Continua in maniera fragorosa (non tanto per il “valore” dei nomi trattati, ma più che altro per la quantità) il mercato dei lagunari. Dopo aver ufficializzato Domizzi, Virdis, Baldanzeddu, Basso e Fabris, il Venezia ha infatti acquistato anche Tortori, attaccante proveniente dalla FeralpiSalò, e Pellicanò, difensore prelevato dal Belluno. La società di Tacopina ha anche ufficializzato lo staff tecnico che seguirà Filippo Inzaghi, che avrà come vice Maurizio D’Angelo, ex difensore del Chievo, e come collaboratore tecnico Angelo Castellazzi: quest’ultimo è un ex, visto che nell’ultima stagione in A del Parma era il vice di Hernan Crespo alla guida della Primavera crociata. Confermate anche sei amichevoli, al momento, tutte con rappresentative o squadre di categorie inferiori a parte il test contro la Sambenedettese, formazione di Lega Pro. In questi giorni Joe Tacopina, Presidente del club lagunare, insieme ad altri tre dirigenti, si trova in tour negli States per visitare la Red Bull Arena, stadio dei New York Red Bulls, ed il Talen Energy Stadium, casa dei Philadelphia Union. L’obbiettivo, secondo quanto riportato dal club, è quello di prendere spunti importanti per l’impianto che il patron americano vuole costruire a Venezia. “Stiamo facendo sforzi straordinari con l’obiettivo di realizzare uno stadio che renderà il nostro club, i nostri fan e la nostra comunità orgogliosa per molti anni” ha dichiarato Tacopina, che ha commissionato il progetto del nuovo impianto allo Studio di Architettura Rossetti, lo stesso che si è occupato di dare vita agli impianti dei New York Red Bulls e dei Philadelphia Union. Per quanto riguarda il mercato, invece, si attende solo l’ufficialità per il regista Pederzoli del Pordenone, il difensore Malomo ed il portiere Facchin del Pavia ed il mediano sloveno Stulac proveniente dal Koper. Dopo tutti questi nomi, a Venezia si dicono certi che ora Perinetti pescherà in Serie B le ciliegine per la sua torta: oltre a Bentivoglio, con il quale la società avrebbe già un accordo di massima, si punta forte su Ardemagni, Lanzafame e Garofalo.

CREMONESE – Il 16 luglio la Cremonese di Tesser si recherà per 13 giorni a Ronzone, in alta Val di Non, sede del ritiro dei grigiorossi. Per quanto riguarda il mercato intanto la società del Cavalier Arvedi ha ufficializzato tre arrivi di peso: Simone Salviato, difensore classe ’87 che in carriera ha sempre giocato in Serie B con le maglie di Mantova, Livorno, Novara, Pescara, Bari e Lanciano; Giuseppe Gemiti, difensore esperto di 35 anni, con alle spalle numerose stagioni di Serie A con le maglie di Udinese, Chievo, Novara e Livorno, e che dal 2000 ha sempre giocato tra A e B, fatta eccezione per una stagione in Lega Pro con il Novara e Luca Belingheri, in procinto di svincolarsi dal Modena, centrocampista classe ’83 con alle spalle una carriera intera divisa tra Serie A e Serie B. Nel frattempo gli uomini di Arvedi pressano per portare a Cremona anche Michele Cavion, trequartista scuola Juventus con già una buona esperienza in categoria, ma soprattutto a breve dovrebbe arrivare la firma di Stefano Lucchini, difensore classe ’80 cresciuto proprio nella Cremonese prima di intraprendere una carriera tra Empoli, Sampdoria, Atalanta e Cesena, raccogliendo 294 presenze in Serie A.

modenaMODENA – Ancora fermo il mercato del Modena, che non ha ancora risolto il nodo allenatore ma, oltre ad aver completato la procedura d’iscrizione alla prossima Lega Pro, ha almeno trovato il Ds. Si tratta di Luigi Pavarese, ex collaboratore di Moggi al Torino ed al Napoli, con alle spalle una promozione ottenuta con l’Avellino anni fa. Sarà lui l’uomo mercato dei canarini, che dopo l’ufficialità del suo arrivo potranno iniziare a pensare al mercato. Modena che si trova anche a fare i conti con il “problema stadio”: al Braglia lo scorso anno giocavano sia la squadra modenese che il Carpi, che però con il ritorno in B disputerà le sue gare al Cabassi, e per questo motivo i costi di gestione per la società di Caliendo verranno praticamente raddoppiati.

LIVORNO – Dopo aver ufficializzato la sede del proprio ritiro, che si svolgerà ad Acqui Terme in provincia di Alessandria dal 9 luglio per circa due settimane, gli amaranto domani annunceranno l’arrivo di Igor Protti come nuovo club manager. La squadra del nuovo tecnico Claudio Foscarini da un lato inizia a muoversi sul mercato, mentre dall’altra sta cercando di trattenere in rosa i pezzi migliori dopo la retrocessione. Un esempio è quello di Vantaggiato, che potrebbe rimanere ma con il quale le trattative vanno avanti con qualche difficoltà. A bussare alla porta del Livorno c’è anche la Juventus, che vorrebbe riprendersi il giovanissimo Favilli, giocatore che abbiamo analizzato come possibile obbiettivo del Parma (leggi l’articolo). Nel frattempo per la porta il sogno romantico sarebbe quello di Amelia, che non ha rinnovato con il Chelsea, mentre l’obbiettivo più realistico potrebbe essere Vono, che lo scorso anno ha difeso i pali dell’Akragas.

COMO – Ultimata in extremis la documentazione per l’iscrizione in Lega Pro, il Como ha annunciato il nuovo Direttore Generale, Diego Foresti, ed il nuovo tecnico, che sarà Fabio Gallo, ex giocatore di Atalanta, Brescia e Torino ed ex allenatore delle giovanili dell’Atalanta e vice di Giampaolo a Brescia. La società ha ceduto Nicola Madonna, centrocampista classe ’86, al Padova, mentre dopo aver in mano le conferme di Marconi, Fietta e Le Noci punta a strappare il sì anche di Giosa ed Ambrosini. Per l’attacco si punta a Matteo Chinellato, classe ’91 di proprietà del Milan, che lo scorso anno a Cuneo ha segnato 12 reti in 30 presenze. I tifosi intanto sono in rivolta per i problemi legati allo stadio: il Sinigaglia non ha ancora l’agibilità, il Como rischia di dover sloggiare, e per questo sui social è nato l’hashtag #ilcomoacomo. Nel frattempo Matias Fonseca, figlio quindicenne dell’ex attaccante di Napoli, Roma e Juventus, dai giovanissimi del Como è passato all’Inter.

PORDENONE – Il nuovo bomber del Pordenone è una vecchia conoscenza soprattutto della Reggiana, ma anche del Parma che ha visto il suo nome essere accostato alla società crociata durante le ultime sessioni di mercato: Rachid Arma, infatti, è ufficialmente un giocatore dei friulani. Un attaccante che finora ha segnato 83 reti in 190 presenze in Lega Pro. In arrivo anche Stefano Pietribiasi, attaccante classe ’85 che nelle ultime tre stagioni ha segnato 32 reti con il Bassano, ed il terzino Daniel Semenzato, classe ’87, anche lui proveniente dal Bassano. Ha lasciato il Pordenone, invece, Simone Pasa: il centrocampista classe ’94 si è accasato infatti al Cittadella in Serie B.

ALESSANDRIA – I grigi del nuovo tecnico Piero Braglia stanno puntando forte su Vantaggiato, affare però molto difficile, alle prese con un difficile rinnovo con il Livorno, mentre per la difesa i tre nomi più caldi sono quelli di Cosenza, Colombo e Moras. L’Alessandria andrà in ritiro dal 16 al 29 luglio a Bardonecchia, periodo durante il quale è già in programma un’amichevole contro la Pro Vercelli. Sempre a Bardonecchia il 3 agosto i grigi affronteranno il Genoa. Sul fronte cessioni il difensore Sirri saluta e si accasa all’Arezzo.

piazza-reggianaREGGIANAMike Piazza ha ufficializzato l’acquisto della quota di maggioranza della Reggiana, ed ora è ufficialmente il Presidente. Nel CdA c’è anche Gilberto Gerali, parmigiano molto conosciuto nel mondo del baseball e che lo scorso anno aveva trattato per conto dell’ex campione Usa il possibile acquisto della società crociata. Dopo aver ceduto Arma al Pordenone, i granata hanno prelevato in prestito con diritto di riscatto il terzino francese dell’Avellino Maxime Giron, che nella scorsa stagione tra Serie B (all’Avellino) e Lega Pro (al Melfi) ha racimolato 27 presenze e 2 gol. Il ds Grammatica starebbe monitorando intanto la situazione di diversi centrocampisti: dall’ex capitano della Primavera dell’Inter Bonetto a Bovo, mediano della Salernitana.

PIACENZA – In attesa dell’ufficialità dell’arrivo di Mario Titone, svincolatosi dalla Sambenedettese con la quale nella scorsa Poule Scudetto ha segnato al Parma al Tardini, i biancorossi si muovono sul mercato. Secondo le cronache locali sarebbero in procinto di arrivare ben quattro giovani: il portiere classe ’95 dell’Atalanta Mirco Miori, lo scorso anno al Sudtirol; il mediano classe ’97 Nicolas La Vigna, sempre di proprietà dell’Atalanta; l’attaccante classe ’96 Michele Cesana di proprietà del Novara ed Alessandro Castellana, classe ’95 proveniente dalla Reggiana che aveva già avuto come tecnico Franzini nella Pro Piacenza. Il nome più inseguito per il reparto offensivo è però quello di Guidone, attaccante ex Santarcangelo che piace anche al Teramo: il giocatore avrebbe ricevuto l’offerta di un biennale da parte della società piacentina, che è disposta ad attendere solo qualche giorno per un eventuale risposta perchè avrebbero in mano anche due opzioni interessanti provenienti dalla Serie B, anche se i nomi resterebbero top secret.