LICENZA UEFA – NIENTE DA FARE: ANCHE IL TAS SI DICHIARA INCOMPETENTE

taslosannaE proprio quando meno te l’aspetti, arriva la risposta del Tas di Losanna… Il fatto che l’udienza del Parma non fosse stata calendarizzata almeno fino a dicembre aveva forzatamente fatto mettere il cuore in pace ai tifosi crociati che, nonostante tutto, hanno comunque continuato ad interessarsi al possibile esito di questa vicenda. Una vicenda che tra gradi di giudizio, avvocati e aule di tribunale, va avanti dalla fine di maggio. Ieri sera le parti interessate (ovvero il Parma F.C., il Torino e la Figc) hanno ricevuto una comunicazione formale da parte del Tribunale di Losanna (come si legge su stadiotardini.it), che ha riferito di aver rigettato il ricorso, senza per il momento entrare nel merito.

Il Parma dovrà comunque farsi carico delle spese processuali, visto che il ricorso è stato negato. Sempre stadiotardini.it ha riferito che a breve il Parma emetterà un comunicato stampa, nel quale commenterà la decisione del Tas ed annuncerà la decisione di proseguire davanti alla Corte di Cassazione fino alla Corte Europa per i diritti dell’uomo, se dovesse essere necessario. Era già difficile prima, ma in ogni caso è ormai ufficiale: non ci sarà più la possibilità, per quanto riguarda l’Europa League, di essere ripescati o inseriti a competizione in corsa. Il Parma ora si limiterà a cercare di ottenere il rimborso dei danni che sostiene di aver ricevuto da tutta la vicenda.