TORMENTONE DONADONI/2: “Fino a fine stagione penso al Parma, e ho altri due anni di contratto. E non risponderò più a domande sul mio futuro.”

Alle 13:45 era in programma la conferenza stampa di Roberto Donadoni, e c’era molta attesa dopo l’intervista che il tecnico ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport, della quale vi abbiamo riportato, qui su ParmaFanzine.it, qualche passaggio. Durante l’usuale “chiacchierata” con i giornalisti, Donadoni ha voluto chiarire qualche aspetto, smentendo determinate frasi riportate dalla rosea, però ribadendo alla fine il concetto principale dell’intervista, cioè che lui “ha un contratto con il Parma, e se dovessero esserci altre situazioni ne parlerà con Ghirardi e con Leonardi”.

Ecco le sue risposte riguardanti il suo futuro:


“Credo che uno è giusto che si riconosca in ciò che dice, e io non ho detto quelle frasi. Voi giornalisti sapete come funzionano queste cose, e io non ho mai pronunciato quelle parole, questo mi dispiace perchè è antipatico. Si rientra sempre nel ragionamento di migliorare il nostro mondo, e una cosa come questa di certo non la migliora. Ognuno di voi (giornalisti, Ndr) deve dare un contributo positivo, mentre questa è una cosa di cattivo gusto che è fatta solo per vendere. La cosa più grave è che sono state messe delle parole in qualche virgolettato, che io non ho mai pronunciato, e ho i testimoni che erano con me ieri pomeriggio durante l’intervista. Quello che c’è scritto nell’articolo dimostra qualcosa di diverso, e sono stanco di dover spiegare sempre quello che gli altri fanno, e credo sia giusto che ognuno risponda per sè stesso. Non rispondo più a domande che riguardino cose fatte dagli altri. Sono profondamente dispiaciuto, perchè si è voluto far apparire le cose in maniera diversa da quella che è poi la realtà. Stendiamo un velo pietoso sull’accaduto.”


“Un incontro tra me e la società? La cosa mi giunge nuova, comunque con la società c’è un rapporto tale che permette che non vi sia nessun tipo di difficoltà ad affrontare le cose. Voglio chiudere il discorso: Donadoni è sotto contratto con il Parma, fino  a fine stagione non risponderò più a domande sul mio futuro. E’ brutto ma mi spingete a dover prendere una decisione del genere. Può essere che giochi a mio sfavore, però io sono così: se dico una cosa è perchè ritengo che sia una cosa che merita di essere detta. Ho sempre detto di essere sotto contratto con il Parma, e credo che sia normale che ciascuno di noi abbia le proprie ambizioni, però da questo a dire che vi siano restroscena e sotterfugi che non c’entrano nulla con la realtà ne passa. Io ho rinnovato il mio contratto per altri due anni perchè qui mi trovo benissimo, e se vi saranno situazioni particolari ne parleremo con il Presidente e con il Direttore. Il resto sono giochini che a me non piacciono, e poi bisogna avere anche il coraggio di dire le cose fino in fondo e le dimostrino, perchè con i se, con i forse, non ci si nasconde.”

Lo ripeto, io fino a fine stagione penso al Parma, e ho un contratto di altri due anni con il Parma. Non c’è nulla da aggiungere. Può anche succedere che la società cambi di idea nei miei confronti nelle ultime 7 partite e venga a parlarmi a fine stagione, ma è normale che sia così. Ripeto, per me il discorso è chiuso. Se dovesse venire qualche società a contattarmi il primo a saperlo, come del resto ho già fatto in passato, sarà il Presidente. Per il resto io non voglio più rispondere a domande sull’argomento perchè credo di essere stato sufficientemente chiaro”.