TOMMASI A SKY SPORT: “LEGA E FIGC DEVONO ASSICURARSI DELLA SOLIDITA’ DELLA NUOVA PROPRIETA'”

Dopo aver parlato questo pomeriggio (leggi le sue dichiarazioni), Damiano Tommasi è stato interpellato anche dalla Redazione di Sky Sport 24 per cercare di fare luce sulla situazione legata al Parma, visto che durante il programma erano state fatte dai conduttori diverse ipotesi (alcune un po’ strampalate e fuori dalla realtà, onestamente). Abbiamo trascritto l’intervista, avvenuta in diretta, su Sky Sport 24 al Presidente dell’Aic, l’Associazione Italiana Calciatori.

curvanord-juveSe il Parma non pagherà, cosa succederà?

“Presumibilmente avrà una penalizzazione, e mi auguro che questo non accada, perchè vorrebbe dire che ancora non ha ottemperato agli impegni economici, e come ho avuto modo di dire, per una squadra di Serie A arrivare a metà febbraio e non aver pagato ancora gli stipendi di agosto… (viene interrotto dal conduttore, Ndr)”

C’è il rischio di fallimento per il Parma?

“Il rischio c’è, ma mi sembra che ci sia una nuova proprietà, e mi sembra che ci sia la volontà invece di portare avanti gli impegni presi, e di portare avanti la società. Quale campionato verrà disputato l’anno prossimo lo si vedrà dalla classifica, ma comunque a prescindere da quello mi sembra che la nuova proprietà si sia insediata“.

preiti-kodraIn poche parole, perchè è successo tutto questo?

“Non lo so, probabilmente sono stati fatti male alcuni conti, e poi non so se le prospettive future del Parma sono cambiate e quindi anche la vecchia proprietà ha deciso di dismettere la società. Purtroppo il sistema si deve difendere in maniera maggiore, perchè altrimenti situazioni di questo tipo in Serie A non sono piacevoli“.

Quali sono i rischi che corrono i calciatori, oltre all’aspetto economico?

Com’è stato per qualcuno si può ottenere la rescissione e cambiare squadra, ed il rischio concreto è quello di continuare a giocare senza ricevere lo stipendio, con una classifica compromessa in un campionato che vivrà negli ultimi mesi partite tirate in cui i punti conteranno parecchio, e quindi avere in campo una squadra economica con un futuro incerto, e con giocatori che non sapranno il loro futuro non sarà sicuramente una situazione normale, e quindi bisognerà prendere delle decisioni, e non sarà facile, come non lo è stato l’anno scorso per il Siena o per il Padova“.

tommasi2Il Siena però a fine campionato ci è arrivato, qui mi sembra di intuire che qui il Parma rischia di non arrivare a fine campionato, cioè, se il 16 febbraio non c’è il pagamento almeno di una parte degli stipendi dovuti, si va verso una situazione che in Serie A non si è mai verificata, cioè il fallimento di una squadra a campionato in corso…

Si è verificato ancora, com’è successo con il Bari l’anno scorso, e si prosegue. Se entro l’iscrizione dell’anno prossimo viene rilevata la società rimane la categoria e si riparte coprendo ovviamente il debito sportivo. La situazione qui è diversa, perchè c’è una nuova proprietà insediata, e mi sembra che abbia tutte le intenzioni di portare avanti la società. Tutto sta nei tempi, e la tempistica appunto di assolvere i suoi impegni”.

Ultima domanda: Federazione e Lega in questa situazione cosa possono fare?

Intanto assicurarsi che la nuova proprietà sia seria, solida e che abbia l’intenzione di proseguire con l’attività, e verificare che questo avvenga. Sono state fatte delle norme con sanzioni di punti che probabilmente ad oggi sembrano non essere sufficienti per tutelarsi, e bisogna prenderne atto, e magari cambiare le norme per il futuro, anche se qualcosa è già stato cambiato. Da parte nostra c’è anche la voglia di tutelare la professionalità dei giocatori che scendono in campo oggi, e che stanno dando tutto e che non devono assolutamente presi come capro espiatorio di una situazione che stanno subendo, e che purtroppo devono portare avanti“.

contest5Chievo, Inter e Fiorentina, che hanno perso nel girone d’andata contro il Parma, possono dire qualcosa?

Mah, mi auguro per i ragazzi del Parma che non rimangano le uniche ad aver perso contro il Parma. Mi sembra che già dalla partita di Coppa Italia e le ultime prestazioni il Parma ha dimostrato quanto la qualità e le potenzialità di livello di Serie A ce le abbia. E’ certo che un’ulteriore penalizzazione di punti dopo la scadenza del 15 febbraio comprometterebbe di più la classifica. Vediamo il Cesena che nello scontro diretto era nella stessa situazione e oggi sta parlando di un altro campionato, in sole due settimane”.

(La foto di Tommasi è del sito IlCalcioVero.it)