TIFOSI – CON VENANZIO LE “IENE” SI TINGONO DI GIALLOBLÙCROCIATO

Ieri sera, nell’ultima puntata delle Iene, insieme all’inseparabile Billo ha presentato il suo primo servizio per il noto programma di Italia Uno, ma due settimane fa, in quel di Cesena, iene-bellal’abbiamo sorpreso e salutato mentre, sciarpa del Parma al collo, prelevava ad un bancomat prima di pranzare per poi dirigersi allo Stadio Manuzzi per la gara dei crociati contro il Romagna Centro. E non era la prima volta: in passato diverse volte Daniele Luongo, in arte Venanzio, era al suo posto in Curva Nord. Anche per lui, come per tanti altri, è sempre trasferta: il suo punto di partenza, infatti, è Roma, la città dove vive e dalla quale parte spesso un folto gruppo di tifosi crociati che portano con sè lo striscione del “Settore Roma”. Una distanza che però non gli ha mai proibito di essere presente al seguito del Parma per un discreto numero di volte ad ogni stagione, sia in A che in D. È proprio grazie a Venanzio che, dopo il suo esordio di ieri, Le Iene si tingono di gialloblùcrociato, e per celebrare questa novità abbiamo deciso di scambiarci due chiacchiere, anche perchè seguiamo la sua storia da molto tempo ormai: è stato lo stesso Venanzio, quando nacque ParmaFanzine.it, a “doppiare” Pietro Leonardi per un video satirico che ha appoggiato il lancio di ParmaFanzine.it…

GUARDA IL VIDEO DOPPIATO DA VENANZIO NEL GIORNO DELLA NASCITA DI PARMAFANZINE.IT
GUARDA IL SERVIZIO DI BILLO E VENANZIO ALLE IENE

venanzio-quelli-cheQuando è iniziato il percorso che ha portato te e Billo fino alle Iene?

Con Billo c’è un’amicizia che ci lega dall’asilo, poi quando avevamo 16/17 anni un po’ per gioco abbiamo cominciato a pubblicare video divertenti su youtube, alla gente piacevano allora ci siamo fatti prendere la mano… Da lì in poi ci contattarono varie persone, tra cui Guido Meda ed il Trio Medusa, così non li abbiamo più mollati e li tempestavamo di idee, e grazie a loro ed alla nostra creatività avviamo collaborato con vari siti, radio e trasmissioni televisive, tra cui “Quelli che il Calcio” dove lì un po’ in stile Gialappa’s eravamo dietro le quinte a doppiare video a sfondo comico. Inutile dirvi chi dei due personaggi ci ha dato il contatto per arrivare alle Iene, ci abbiamo provato per tre anni e alla fine l’idea giusta l’abbiamo trovata… Diciamo che abbiamo fatto un po’ come il nostro Capitano, non abbiamo mai mollato.

Quando siete entrati in quello studio che emozioni avete provato?

Diciamo che appena siamo entrati in quello studio in noi e’ subentrata quella malattia da bimbominkia (con la k, per rendere l’idea…) per cui abbiamo cominciato a farci selfie e toccare tutto ciò che ci circondava, poi abbiamo lavorato… se cosi’ si può dire… e ovviamente quando vedi poi i tuoi sforzi e le tue idee in prima serata in uno dei programmi più famosi d’Italia un po’ di emozione sale. Ammetto che il cuore mi batte più forte quando il Parma e’ in vantaggio e si chiude dietro, anche se quest’anno non è quasi mai successo perchè abbiamo dominato dalla prima all’ultima giornata. Ricordo però un certo Bologna-Parma dove rischiai di morire di infarto… Per fortuna che c’era Frey… 
venanzio-festa.boysQuante partite hai visto del Parma?
In tv sono sempre presente, non manco mai, il Parma viene prima di tutto. Ovviamente preferisco venire allo Stadio o meglio in Curva, penso che in tribuna saro’ andato 2 volte quando ero piccolo accompagnato da mio padre, poi solo Curva Nord. Ricordo ancora un episodio recente: era proprio il periodo di pasqua, c’era Parma-Pescara ed ero salito a Parma con il mio grande amico e compagno di trasferte Danilo Grande (la maggior parte di voi lo conoscerà, è un grande di nome e di fatto). Mio padre ci invitò ad andare con lui in tribuna ma noi niente: k-way e Curva Nord. Anche se alla fine un “cavolo forse oggi una tribuna non sarebbe stata male…” c’è scappato!!! Comunque 4-0 e rovesciata di Amauri… I gol li ricordo tutti, in testa ho una sorta di almanacco del Parma… D partite ne ho viste veramente tante, avendo anche i parenti di Salsomaggiore per me e’ anche un vantaggio non da poco, e non è un caso che i parenti li vado a trovare sempre calendario alla mano… Mi vergogno a dirlo ma una volta saltai la cresima di mia sorella per andare a vedere uno scialbo 0-0 tra Bologna e Parma…
venanzio-autostradaPer la gioia di tua sorella… Quest’anno in Serie D quante volte sei riuscito ad essere presente?
Quest’anno e’ stato l’anno con più difficoltà, nonostante abbia deciso di abbonarmi. Sono riuscito a salire solo a Cesena per la sfida contro il Romagna Centro (comunque ho portato bene…), ma ho avuto pochissimo tempo e la cosa mi e’ dispiaciuta molto perchè ho visto l’entusiasmo della gente, godevo come un matto nel vedere i biglietti che andavano a ruba… Non per questo comunque non ho seguito il Parma, anzi non mi sono mai perso una partita…
La partita che ricordi di più?
Scontato dire lo spareggio di Bologna, ma e’ stata la partita che mi ha regalato più emozioni e sofferenze allo stesso tempo da quando seguo il Parma. E non esistono finali europee che tengano…   Ah dimenticavo – ride – rimanendo in tema di emozioni, ricordo ancora quella trasferta ad Ancona di venerdi’ sera in Serie B: 2-0 per loro, doppietta della vipera Mastronunzio… Come dimenticarla…
venanzio-tatuaggioTra l’altro la fede crociata la porti anche sulla pelle, mentre ogni tanto (quando non passeggi in mezzo alla coda in autostrada con il tuo due aste…) sulle tue felpe e magliette indossi delle spille particolari…
Ho nove spille di ParmaFanzine, e ti posso dire che la spilla di Toni Calvo la lucido tutti i giorni!
Allora aspettiamo un servizio delle Iene con la spilla di Toni Calvo…
Certo! E magari vado pure dal Gatto e la Volpe… Chissà… Comunque ci tengo a mandare un saluto a tutti i tifosi del Parma, con la speranza che Guazzo vada in doppia cifra… ovvero 2 gol!
La collezione di spille di ParmaFanzine della Iena Venanzio

La collezione di spille di ParmaFanzine della Iena Venanzio