TEST – PARMA, QUATTRO GOL ALLA FIDENTINA ED UNA “NOVITA'”: BARAYE FA LA PUNTA

Nel test infrasettimanale in preparazione alla sfida di campionato contro il Fano (sabato alle 18:30) il Parma ha affrontato la Fidentina, formazione che milita nel campionato di Eccellenza, vincendo per quattro reti a zero. A siglare i quattro gol sono stati Corapi, Baraye, Nocciolini e Ricci.

Apolloni ha ruotato tutti gli uomini a disposizione, attingendo in maniera decisa anche dalla Berretti di Stefano Morrone. Alcuni giocatori (quelli che sono scesi in campo sabato scorso contro il Mantova) hanno giocato circa 30′, altri 45′, altri ancora per un’ora abbondante, il tutto a seconda della condizione attuale dei singoli interpreti. Assenti Guazzo (che ieri è uscito malconcio dalla seduta pomeridiana), Scavone, Benassi (che non si era allenato in gruppo nemmeno ieri pomeriggio), Garufo Coric e Miglietta.

Al fischio d’inizio il Parma era in campo con Zommers tra i pali, difesa a tre con Coly, Canini e Lucarelli, il rientrante Nocciolini sulla destra, Nunzella sulla sinistra, con in mezzo a centrocampo Corapi, Giorgino e Simonetti dietro al duo Evacuo-Baraye. Ed è questa la “novità”, nel senso che per la prima volta in stagione Baraye è stato schierato come terminale offensivo. Se da un lato questa potrebbe sembrare una scelta obbligata, vista l’assenza di Guazzo e la girandola di cambi che il tecnico aveva in mente, dall’altro Baraye era in campo come punta in presenza anche di Nocciolini (che ha agito sulla destra), un altro che avrebbe potuto occupare quella posizione. Proprio nei primi 30′ sono arrivati tre dei quattro gol siglati dai crociati: il primo è arrivato grazie ad un missile da fuori area di Corapi, che si è insaccato proprio all’incrocio; il secondo è stato messo a segno da Baraye su assist in verticale di Nocciolini, ed è proprio quest’ultimo ad aver segnato la terza rete finalizzando un azione che aveva visto un ottimo dai e vai sull’asse Evacuo-Baraye.

Di fatto le indicazioni sono arrivate tutte nella prima mezz’ora, perchè poi con la girandola continua di cambi è stato difficile trovare spunti degni di nota. Di sicuro c’è da segnalare un notevole nervosismo, complice una Fidentina che non ha mai tirato indietro la gamba, giocando anche duramente, ed un arbitro che dopo una sfuriata di Lucarelli nei suoi confronti ha un po’ perso la bussola. Fatto sta che la squadra è apparsa molto nervosa in diverse occasioni. Verso la fine Ricci (autore del quarto gol, di testa in contropiede) ha avuto un confronto acceso con un avversario: una scaramuccia che ha coinvolto anche le due panchine, come potete vedere nel video di ParmaFanzine.it:

Già nel primo tempo però quella di oggi era una gara troppo tesa per sembrare un’amichevole. Un’energia nervosa che può anche essere positiva (aspetto da non sottovalutare), se incanalata nel modo giusto.