Tessera del Tifoso: dalla prossima stagione si cambia?

tesseratifosogazzettaSi parla di stadi vuoti, di trasferte sempre più trascurate, di disamore e di ultras. Qualcosa però sta cambiando: finalmente si inizia a parlare anche di una delle maggiori cause di tutti i fattori elencati, ovvero la Tessera del Tifoso, o più in generale di tutta la burocrazia che ha reso l’ingresso allo stadio sempre più complicato.
Il primo cambio, secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport oggi in edicola, sarà relazionato con gli Under 14, che fino ad ora avevano l’obbligatorietà di sottoscrivere la Tessera. A partire dalla prossima stagione non servirà più: basterà la presenza di un genitore, documento alla mano. Quella di schedare i minori di 14 anni come possibili pericoli per il pubblico calcistico era una forzatura che finalmente cesserà di esistere. Ci sarà inoltre la possibilità per ogni tifoso in possesso della Tessera del Tifoso di fare da garante per altri due amici, che quindi potranno entrare allo stadio pur non avendo sottoscritto quello che per molti gruppi ultras è il vero nemico da sconfiggere.

C’è un ulteriore novità: ogni società potrà presentare al Viminale delle proposte per “sburocratizzare” e quindi rendere meno complicate le procedure di acquisto dei biglietti per accedere allo stadio. Diventerà quindi più facile acquistare il proprio biglietto, anche il giorno stesso della gara. I club poi verranno obbligati ad applicare un minimo di sconti, come ad esempio pacchetti famiglia, promozioni particolari per under 16 o over 60, ed altre idee al vaglio del Ministero dell’Interno. La Lega di Serie A sta portando avanti un progetto che vuole portare più pubblico allo stadio, e proprio ieri si è svolta la seconda riunione. Si cercherà anche di ridurre il caro prezzi, soprattutto nelle partite di cartello contro avversari di particolare richiamo.