Telenovela Antonis: Leonardi smentisce l’ufficialità data per certa dal sito del Sydney FC: “Non ha ancora firmato”.

Continua la telenovela Antonis. Oggi pomeriggio, durante la conferenza stampa per la presentazione della campagna abbonamenti e il ritiro estivo del Parma, l’amministratore delegato Pietro Leonardi ha ribadito nuovamente che esiste un’offerta per il centrocampista del Sydney FC ma che ancora non è stato firmato alcun contratto.

Schermata 2013-06-07 alle 18.13.15
Antonis, tanto per cominciare, deve diventare un giocatore del Parma, cosa che oggi ancora non è”. Così ha esordito Pietro Leonardi, stuzzicato sul nome di Antonis da Gabriele Majo di Stadiotardini.it. Leonardi poi si è lamentato dell’enfasi data alla notizia (anche da media nazionali come il quotidiano Tuttosport e il notiziario di SkySport24), visto che il Parma non ha assolutamente confermato l’ufficialità di questa operazione in entrata. L’AD ducale, inoltre, è apparso stupito delle lamentele espresse dal CEO del Sydney, Tony Pignata, che aveva bollato il Parma come poco professionale. Ho fatto una richiesta sul calciatore, ma non ho ricevuto ancora nessuna risposta e non ho firmato alcun contratto ha proseguito Leonardi, aggiungendo che “se dall’altra parte per fatta un qualcosa che io non ho ancora formalizzato, si prenderanno la responsabilità di quello che hanno scritto“. Leonardi ha poi proseguito dicendo che i media nazionali conoscono il suo numero di telefono e prima di scrivere “mezze pagine” su notizie non certe, avrebbero potuto contattarlo.

Il dubbio, a questo punto, è che la trattativa possa avere avuto un freno per la troppa fretta della squadra australiana di comunicare l’ufficialità della firma di Antonis al Parma. Ma anche qui, Leonardi smentisce categoricamente. “Io non voglio far polemica, non si è interrotto niente perché è uno scambio di richiesta ed offerta che succede con decine e decine di calciatori, poi dopo se si arriva a una conclusione c’è una formalizzazione che viene fatta con le presenza della parti e si fanno i contratti. Io solo detto che se il calciatore può arrivare, lo può fare solo a determinate condizioni che ho posto. Non ho ancora avuto risposta. O loro danno per accettate le condizione che io ho detto o prima di dare una comunicazione ufficiale io firmo. Se loro vogliono tenere il giocatore lo tengano“.