TEDESCHI (ENERGY TI GROUP): “EUROPA? SONO UNA PERSONA OTTIMISTA…”

E’ lui il Presidente della società che è entrata con il 10% nelle quote azionarie del Parma. Gaetano Tedeschi è infatti la testa di un azienda che lavora nel campo energetico, della quale logo apparirà nelle magliette crociate al posto di quello di Navigare, per poi sostituire (come riporta stadiotardini.it) dal 2015 al 2021 il main sponsor Folletto. Alle spalle del Presidente, che già fu il Patron dell’Avellino in passato, come si apprende da Teleducato c’è la società lussemburghese Inizative Immobiliari SA, che ne detiene il 100% delle azioni.

energytigroupEcco le parole di Gateano Tedeschi, intercettato di microfoni di Sportal.it:

Con Ghirardi e con l’amministratore delegato Pietro Leonardi il feeling è stato immediato. C’è stata subito unità di intenti per il bene della società ducale. Noi crediamo che il calcio possa essere ancora un ottimo veicolo pubblicitario e che possa valorizzare il nostro prodotto, partendo da Parma per arrivare in tutta Italia e quindi in tutta Europa. Un accordo del genere non nasce dall’oggi al domani, quando si incontrano due realtà serie come le nostre. Il corteggiamento reciproco è andato a buon fine e non possiamo che esserne molto soddisfattiA questa città mi legano ricordi splendidi. Per otto anni sono stato direttore generale dell’impresa Bonatti e ho quindi avuto modo di apprezzare la realtà della località emiliana e la sua gente. A livello calcistico so benissimo che i tifosi sono abituati bene e che ripongono giuste ambizioni. Io c’ero a Wembley, quando Melli e compagni alzarono la Coppa delle Coppe: sono sempre stato un po’ più che simpatizzante della formazione ducale e da quando sono iniziati i contatti con Ghirardi e Leonardi sono tornato a seguirlo con grandissima assiduità. Europa? Sono una persona ottimista, credo che già quest’anno si possa centrare la qualificazione. Mi è spiaciuto sentire alcune voci secondo cui il Parma preferirebbe non andare in Europa League. Illazioni assurde che hanno infastidito il presidente Ghirardi, che rimane il numero 1 in assoluto del club, è bene chiarirlo a chi ama fare polemiche. Qualora non dovesse arrivare il ticket europeo il primo a dispiacersi sarebbe lui“.