TAVECCHIO: “IL PARMA SI SALVERA’, MANENTI DEVE PORTARE SUBITO I LIBRI IN TRIBUNALE”

Ospite alla Domenica Sportiva, il Presidente della Figc Carlo Tavecchio ha parlato della situazione del Parma, spiegando cosa deve fare (secondo lui) il Parma per poter salvarsi ed evitare di scomparire.

tavecchioEcco le sue parole:

Il Parma oggi non ha giocato per una mia decisione presa soprattutto: il Prefetto aveva ordinato la partita a porte chiuse. I giocatori del Parma non prendono lo stipendio da mesi, non si poteva costringerli a giocare anche in un recinto senza esser visti. Se si parla di Parma – riporta ParmaLive –  non bisogna parlare di dietrologie e storie metropolitane. Se domenica il Parma deve giocare domattina deve portare i libri in tribunale. In questi mesi si sono succeduti più presidenti. Le iscrizioni erano regolari a giugno, erano stati pagati gli impegni. Il problema è molto semplice: oggi bisogna portare i libri in tribunale. Il tribunale non può intervenire d’ufficio. Domani bisogna chiamare Manenti per portare i libri in tribunale. L’esercizio provvisorio può verificarsi a una sola condizione: che ci sia copertura fino a fine campionato. Io credo ci siano legittimi interessi di tutti affinché si intervenga e si racimolino quei fondi per avere l’esercizio provvisorio. Poi si può ottenere il paracadute, ma per iscriversi in B ci devono essere le coperture dei debiti sportivi, ossia quello verso società, Federazione e giocatori. È un gruzzolo consistente”.

manenti-collecchio-ritornoAbbiamo i minuti contati. Il tribunale ha stabilito l’udienza per il 19 ma non va bene: bisogna fare tutto domani, entro questa settimana. Bisogna portare innanzitutto i libri in tribunale. In questo momento c’è solo un esborso volontario delle associate, che davanti ad una situazione particolare, intervengono mettendo parte al portafoglio pro-quota. Io credo che per una ragione economica uno è disposto a perdersi e non a rovinarsi. Io ho chiamato il sindaco di Parma e il presidente della Lega: il primo problema è della Lega, il secondo del territorio. È nell’interesse di tutti che il Parma finisca in campionato”.