IL TAS A T.D.: “IL RICORSO E’ ANCORA PENDENTE, IL PARMA NON HA RICHIESTO LA PROCEDURA ACCELERATA”

L’Europa League è iniziata, il Torino ha guadagnato l’accesso al seguente turno preliminare, e nel frattempo il Parma e tutta Parma è in attesa di notizie da parte del Tas. Dopo settimane di domande, dubbi e indiscrezioni, il Tas ha dato una spiegazione che fa, in un certo qual modo, il punto della situazione.

taslosannaA sollecitare il Tas è stata la Redazione di Calcio&Calcio (trasmissione che com’è noto, va in onda sulle frequenze di TeleDucato), che ha contattato il Tribunale di Losanna alla ricerca di ulteriori notizie. Nella risposta del Tas ci sono alcuni spunti interessanti:

In primo luogo arriva la conferma che la documentazione del Parma è stata consegnata correttamente dal Parma, in barba a coloro che sostenevano che la società crociata non aveva ancora fornito alcuna documentazione al Tribunale. “Confermo che la procedura di arbitrato Parma FC contro la FIGC ed il Torino FC è ancora pendente davanti al TAS. Se il Tas affermerà la propria competenza, sarà poi da esaminare la fondatezza del ricorso. Il lodo arbitrale finale del Tas non sarà reso prima dell’inizio della fase a gironi dell’Uefa EL 2014-15.

Ci sarà quindi da aspettare ancora qualche mese prima di conoscere il verdetto. “A questo proposito, si deve sottolineare che il Parma non ha chiesto al TAS né una procedura accelerata né una misura provvisoria. È stata quindi applicata la normale procedura del TAS, che ha consultato le parti, al fine di sapere se avrebbero consenso a un procedimento accelerato, ma tale proposta non è stata accettata”.

losannaehQui la situazione è meno chiara: da un lato il Tas afferma che il Parma non avrebbe chiesto una procedura accelerata, dall’altro però afferma che non è stata quindi accettata la proposta da parte del Tas, sempre legata al procedimento accelerato: non si capisce se fosse necessario il parere positivo da parte di entrambe le parti affinchè si potesse svolgere in maniera urgente il percorso giudiziario relativo alla contesa. C’è infatti la possibilità che alla proposta del Tas il Parma abbia risposto in maniera affermativa, scontrandosi però con il parere negativo del Torino.

Ad ogni modo la mail che Matthieu Reeb, Segretario Generale del Tas, ha inviato alla Redazione di TeleDucato chiarisce alcune cose: a differenza di quanto sostenuto da altri media,. La lunga attesa, secondo la mail del Tas, è dovuta al fatto che il Parma non avrebbe richiesto la procedura accelerata, anche se restano dei dubbi legati a questo punto.

La telenovela continua, anche se ormai sembra chiaro che bisognerà attendere ancora parecchio prima di riuscire a vedere il finale.