SIMONETTI: “CONTENTO PER L’ESORDIO. A SAN BENEDETTO DOVREMO ESSERE AGGRESSIVI” – VIDEO

I crociati sono scesi in campo anche oggi a Collecchio per preparare la sfida contro la Sambenedettese, in programma sabato pomeriggio alle 14:30 allo Stadio Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto. Prima dell’allenamento ha parlato Lorenzo Simonetti, che sabato scorso contro l’Albinoleffe ha fatto il suo esordio stagionale.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

Sono molto contento di quest’esordio nei professionisti, sono molto contento di aver contribuito alla vittoria della squadra, abbiamo portato a casa tre punti importanti che ci permettono di affrontare al meglio la partita di sabato contro la Sambenedettese. Il mio assist per Evacuo? Peccato che Felice non è riuscito a buttarla dentro, ma aveva fatto 90 minuti, magari un po’ di mancanza di lucidità, era stanchissimo… Però era una bella palla, sono contento anche per questo. Quando
bellaria-simonettiho capito che sarei entrato? In realtà ci ho sempre sperato. Poi quando uno sta in panchina deve dare il massimo in allenamento per mettere il Mister in difficoltà nelle scelte, e quand’è il suo momento deve farsi trovare pronto. Appena Giorgino era stanco il Mister mi ha detto che sarei entrato. Come gestiamo noi giovani il poco minutaggio? Parliamo spesso tra di noi, sappiamo che in una squadra così la concorrenza è alta, ma serve per fare bene. Quest’anno non è come l’anno scorso, non c’è più la regola degli under, e quindi noi siamo pronti, quando il Mister deciderà di schierarci daremo sempre il massimo
. Spero di fare come lo scorso anno: ho esordito a novembre, quest’anno è arrivato prima e spero di dare continuità. Dei nuovi mi ha impressionato sicuramente Calaiò, si vede che è di un’altra categoria, ma anche gli altri sono ottimi giocatori per la categoria. La Lega Pro rispetto alla Serie D è molto più difficile, non ci sono partite facili, scontate, sono tutte squadre che hanno l’atteggiamento giusto e lottano, ma noi abbiamo una grande squadra e possiamo puntare l’obbiettivo che è quello di vincere il girone e andare in Serie B. A San Benedetto servirà un Parma aggressivo e con la giusta mentalità, perchè da quello che mi ricordo l’anno scorso loro sono una squadra ostica, avranno dei nuovi innesti, e giocando in casa hanno una tifoseria che può essere il loro dodicesimo uomo in campo. Le neopromosse stanno facendo bene? Non so quanti giocatori abbiano cambiato rispetto allo scorso anno, ma in Lega Pro tutte le squadre bene o male si equivalgono, quindi non è facile per nessuno. Dove devo migliorare? Devo crescere nel velocizzare la giocata, e guardando i giocatori che ho nel mio ruolo in questa squadra posso solo imparare”.