SCAVONE: “ORA ARRIVANO TRE PARTITE DIFFICILISSIME: CAPIREMO A CHE PUNTO SIAMO” – VIDEO

Mancano due giorni alla sfida contro il Santarcangelo, ed i crociati questa mattina sono tornati in campo per preparare la sfida contro l’unica squadra fin qui a punteggio pieno. Al termine della seduta ha parlato Manuel Scavone.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del centrocampista crociato:

“Sto molto meglio, ma la mascherina dovrò portarla per circa un mese perchè il naso è ancora abbastanza debole, quindi mi dà un po’ fastidio durante la partita ma per giocare va bene tutto. Sabato sera ci tenevo alla partita, ma ci tenevamo tutti a fare bene davanti ai nostri tifosi dopo l’esordio non positivo a Modena, ed era fondamentale partire bene. Nell’occasione che ho avuto potevo fare meglio e buttarla dentro, ma l’importante è arrivare a concludere, poi la palla sono convinto che entrerà. Sono così, ci tengo tanto e quindi al gol di Calaiò ho esultato tantissimo per questo motivo. La corsia di sinistra sta iniziando a funzionare bene? L’avevo già detto scavonedopo la partita di Coppa a Piacenza, ci voleva un po’ di tempo per entrare nei meccanismi perchè siamo tutti ragazzi nuovi, non ci conoscevamo ancora bene, ma entreremo sempre più in forma ed i meccanismi verranno oliati con il tempo. Per il Parma, quello vero, ci vorrà ancora un po’ di tempo, ma l’impegno non deve mai mancare, questo dev’essere il nostro punto di partenza. Le tre partite in sette giorni? In passato le ho rette tranquillamente, poi dipenderà dallo staff, se ci vedrà in condizioni di poterle fare o meno. Abbiamo un preparatore che ci segue nei minimi dettagli, ma da parte di tutti c’è la massima disponibilità. Se il Parma passasse al 4-3-3? Per una mezzala cambiano un po’ i movimenti ma il ruolo rimane quello. Sabato negli ultimi minuti ci siamo messi così ed è andata bene, anche se il gol non è arrivato per quel cambio di modulo. Penso che sia sempre una mentalità che abbiamo di voler vincere sempre, in casa soprattutto. Le prossime tre sfide? Sono tre partite difficilissime, oggi abbiamo visto il video del Santarcangelo, è una squadra molto organizzata, fisica, gioca molto sulle seconde palle quindi sarà una battaglia. Poi ci sono due partite con Venezia e Pordenone che sono due squadra di categoria assoluta. Però penso che noi dobbiamo pensare solo a sabato, è una trasferta difficile, loro stanno bene sia fisicamente che mentalmente. Pensiamo a portare a casa dei punti da Santarcangelo, poi penseremo al resto. Dopo queste tre gare vedremo dove saremo in classifica e capiremo dove potremo arrivare. Il campionato però è lunghissimo, non sono tre gare fondamentali, ma sono sicuramente importanti per vedere a che punto siamo. Se manca una mezzala? Non mi va di entrare nel merito che compete alla società. A centrocampo siamo tutti giocatori duttili che si possono adattare alle varie situazioni. Penso che possiamo fare benissimo sia a tre che a due a centrocampo”.