SCAVONE: “NON C’È MOLTO DA DIRE: ABBIAMO SBAGLIATO LA PARTITA ED ABBIAMO MERITATO DI PERDERE” – VIDEO

Come Ciccio Corapi, anche Manuel Scavone, autore del suo primo gol in maglia crociata, si è presentato in sala stampa al termine della gara facendo una profonda autocritica, soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

Non c’è molto da dire, abbiamo meritato di perdere. Senza tanti giri di parole. Loro hanno fatto un’ottima partita, non parlo sotto l’aspetto tecnico-tattico, ma sulla cattiveria. Hanno messo più rabbia di noi ed hanno vinto. Dobbiamo capire che se vogliamo stare davanti dobbiamo mettere qualcosa in più, sotto l’aspetto della cattiveria e sotto l’aspetto dell’atteggiamento. L’aspetto tattico è una conseguenza che viene dopo. Non c’è molto da dire. A fine gara ci siamo detti questo, e ne siamo consapevoli. Ci siamo guardati in faccia e siamo tutti d’accordo. Ora sta a noi lavorare bene in settimana e raccogliere subito punti nella prossima trasferta. Il campionato non finisce qui, per fortuna, è ancora molto lungo. Per fortuna queste partite vengono adesso, ci fanno subito capire com’è questo campionato. Se non hai feralpi-evidenzal’atteggiamento giusto fai fatica. L’abbiamo visto in queste partite, è meglio che ce lo mettiamo in testa altrimenti facciamo davvero tanta fatica. Come mi sono trovato da esterno sinistro? Il Mister mi ha chiesto di provarlo, mi sono messo a disposizione, è normale che le mie caratteristiche sono diverse, ma se il Mister me lo richiederà lo rifarò. Questo dev’essere l’atteggiamento di tutti, dobbiamo cercare di fare il meglio possibile. Se manca un po’ di gioco? Sono d’accordo, pensando alla gara di oggi però dico che se perdi tutti i contrasti è normale che fai fatica a fare gioco. La Lega Pro è un campionato molto più fisico. Poi è normale, ci sono anche le qualità tecniche che noi dobbiamo ancora tirare fuori, perchè anche oggi non avendo la cattiveria giusta abbiamo sbagliato passaggi e gesti tecnici, e si fa fatica. Il punto di partenza però dev’essere l’atteggiamento giusto. Come ci si riprende da una batosta del genere? Penso che ora noi non dobbiamo guardare quelli che sono davanti, dobbiamo pensare a noi stessi. Dobbiamo trovare la chiave per esprimere le nostre potenzialità che non abbiamo ancora espresso. Psicologicamente è una brutta batosta come quella contro il Venezia. Questa squadra però ha gli attributi, anche se oggi tutti possono pensare che non ce li ha, ma sono convinto che ce li ha, quindi ora sta a noi cercare dalla prossima gara di mettere l’atteggiamento giusto. Se questa sconfitta fa più male di quella contro il Venezia? Secondo me sì, perchè con il Venezia, secondo me abbiamo fatto un buon primo tempo ed il secondo tempo è stato più dovuto ad un errore di atteggiamento. Oggi invece abbiamo sbagliato tutta la partita. Sono due gare diverse, e questa ci deve servire da lezione”.