SAPORETTI: “AL GOL SONO ESPLOSO COME UN BAMBINO. CI ADATTIAMO AD OGNI CAMPO, BELLO O BRUTTO CHE SIA” – VIDEO

Un gol che premia la costanza e l’impegno, nonostante un ruolo non suo e qualche problema al ginocchio all’inizio della stagione. Lorenzo Saporetti con la rete di oggi ha regalato al Parma tre punti importantissimi nella corsa verso la vittoria finale. E pensare che in settimana, durante una sfida di calcio-bocce, era uscito sconfitto contro Corapi e Adorni… Ma in campo, questo pomeriggio, ha forse disputato la sua migliore gara da quando è arrivato a Parma, condita dal gol vittoria.

Ecco il video e la trascrizione delle parole di Lorenzo Saporetti, raccolte dal nostro microfono:

Se devo dire la verità sul momento dopo che Messina aveva calciato in porta ho visto il pallone sul sinistro, poi me l’ero portato un po’ avanti, e non ho capito più nulla, ho calciato e basta. Sono esploso come un bambino, non mi ricordo quasi nulla. Oggi abbiamo dato un segnale forte perchè siamo una squadra che si adatta sia ai campi belli che ai campi brutti. Abbiamo giocatori di qualità ma anche giocatori pesanti che danno struttura alla squadra. E siamo contenti di aver dato questo segnale alle altre squadre, non so se si può parlare di prima piccola fuga, però già siamo in vantaggio sulle altre squadre e siamo contenti per questo. Se dovrò portare ribelle-evidenza1le paste? No, mi sa che stasera andrò a cena con i ragazzi, mi toccherà pagare qualcosa… All’inizio non credevo molto a questo mio nuovo ruolo, da terzino, perchè per le mie caratteristiche non ho un gran passo, sono abbastanza lento nei movimenti, però con il passare del tempo ho già fatto quattro partite da terzino, e sto cercando sempre di più di prendere confidenza con questa posizione. Il campo non so se si vedeva, ma a centrocampo non si riusciva a giocare. Abbiamo provato ad adattarci, abbiamo messo dei tacchetti più alti. Abbiamo grandi giocatori di qualità che vengono da campionati più alti, come Guazzo e Miglietta, ci aiutano molto ad entrare con la testa giusta già nel riscaldamento. Abbiamo preso solo due gol su rigore? Stiamo facendo bene, ma non è merito solo della difesa, oggi Sereni mi ha dato una grossa mano, e non è da sottovalutare il lavoro che fanno i reparti più avanzati. Io sono contento di aver fatto gol, ma sono più contento per la vittoria della squadra. Cacioli nel prepartita mi aveva detto che sarebbe stata una partita brutta, dura, che si sarebbe sbloccata con un episodio, magari su una palla inattiva, e così è stato. Sereni io lo conosco, il lavoro che fa e che ha fatto anche oggi è preziosissimo. Con lui mi trovo molto bene, ma anche con gli altri. Se questa è stata la miglior gara personale? Si, ero più sicuro, mi ha dato una grossa mano anche Corapi, assieme a Giorgino e Sereni”.