SAPORETTI: “IL MIO GOL? UNA ROBA BRUTTA MA EFFICACE…” – VIDEO

Difficile spiegare la torsione, a metà tra una rovesciata ed una girata, con la quale Lorenzo Saporetti ha segnato il gol del 3-0. Di sicuro è il gol più strano che il Parma abbia segnato in questa stagione, e ha avuto un peso importante, perchè ha in pratica chiuso la gara.

Ecco il video e la trascrizione delle parole di Lorenzo Saporetti:

“Il gol? È stato un episodio, la palla l’avrebbe dovuta prendere il Capitano, ma Micio Melandri non l’ha visto arrivare da dietro, l’ha toccata lui, c’è stato un mezzo rimpallo, la palla è rimasta lì ho provato a girarla, ed è venuta fuori una roba brutta ma efficace. Far gol fa sempre piacere, però sono contento per come ha giocato la squadra, per come siamo andati in campo e per come abbiamo interpretato la gara. Partita finita dopo il mio gol? Le partite non sono mai finite, basti pensare al Ravenna. Nel secondo tempo abbiamo fatto il 4-0, poi su un episodio abbiamo subito il 4-1, loro però non hanno preso troppo coraggio e siamo riusciti a portarla a casa. Il rischio di sentirci già in Lega Pro? Non so, sono dell’idea che bisogna bellaria-evidenza2parlare alla fine. Sembra strano, ma quando vengo vicino a casa mia segno sempre, sarà un caso… Come hanno commentato i miei compagni il mio gol? I ragazzi della panchina sono venuti ad abbracciarmi e mi hanno detto: “abbiamo finito adesso di vomitare…”. Io da dentro pensavo di aver fatto un bel gol, però tutti mi hanno detto che è stata una roba brutta... Non me ne sono reso conto, dovrò rivedere le immagini. Noi giovani continuiamo a fare bene? Siamo anche messi in condizione di esprimerci al meglio. I vecchi ci danno una grossa mano, stiamo facendo bene e sono contento anche per Simonetti che ha iniziato a giocare e sta facendo bene. Possiamo dire che di solito i giovani sono quelli che riescono difficilmente a calarsi nella realtà delle partite difficili, però ci sono i vecchi che ti fanno stare lì sul pezzo, come ad esempio Cacioli e Lucarelli prima della partita ci dicevano di entrare cattivi da subito, perchè non ci sono partite facili. Le urla di Cacioli in campo? Ci sprona sempre a rimanere sul pezzo, quindi bravo Luca”.