SANSONE: “LA SITUAZIONE DEL PARMA E’ VERGOGNOSA, QUALCUNO DEVE PAGARE. I MIEI GOL? IL CALCIO E’ COSI’…”

Una doppietta, un assist, un rigore procurato: è Nicola Sansone l’uomo di un match che ha visto il suo Sassuolo battere la sua ex squadra, il Parma, per 4-1. I tifosi crociati presenti al Mapei Stadium non hanno però gradito la sua esultanza dopo il secondo gol, e l’hanno “beccato” sopratutto nel secondo tempo.

sassuolo-evidenzaEcco le sue parole ai nostri microfoni al termine della gara:

“Io ex spietato? E’ stata una partita perfetta per me anche se contro la mia ex squadra, però il calcio è questo. Non era da sottovalutare il Parma, fino al primo tempo ci ha dato fastidio, poi nel secondo tempo siamo usciti fuori noi. La mia esultanza? Nel primo gol non ho esultato per rispetto nei confronti dei miei ex tifosi, ma il secondo gol era troppo bello, quindi dovevo esultare: ho fatto Michael Jackson, anche se sono scarsissimo a ballare. La situazione del Parma? Mi dispiace tantissimo, però quelle persone che hanno fatto quei danni devono pagare. Non è possibile che poi scappino pure, è una vergogna. E’ stata una sorpresa anche per me vedere una situazione così, con il Parma che sta fallendo, è incredibile. Cosa voglio dire ai tifosi del Parma? Il calcio è così, quando segni contro la tua ex squadra i tuoi ex tifosi si arrabbiano, ma non ho voluto mancare di rispetto a nessuno, anzi. Loro sanno che gli voglio bene. Le scaramucce con Lucarelli? E’ stata una semplice azione di gioco che lui non ha gradito, ma niente di che”.