Melli: “Inserire un campione come Cassano non è facile, ma la squadra sta trovando il suo equilibrio”

Durante l’incontro organizzato da Banca Mediolanum e da Marco Zambonini nel quale Massimo Zannoni e Carlo Chiesa hanno “snocciolato” vita, morte e miracoli dei principali bomber della storia crociata, al quale ParmaFanzine.it ha partecipato, la presenza più attesa era quella di Sandro Melli, ex attaccante del Parma e attuale Team Manager dei crociati.

IMG_0347 copiaIncalzato da Carlo Chiesa anche sul Parma attuale, dopo aver ricordato gli anni in cui era proprio Melli a scendere in campo con la maglia crociata, Sandro ha analizzato quello che è stato l’inizio della stagione e le possibili prospettive future. Ecco ciò che ha detto davanti al pubblico presente nell’Antica Tenuta Santa Teresa:

La squadra è partita con un pochino di difficoltà, però questo secondo me è anche naturale perchè quando inserisci un giocatore importante come Antonio (Cassano, Nda), un po’ di equilibri da trovare è normale che ci siano, serve un po’ di tempo. E’ un giocatore particolare per tanti aspetti, e rimodellare una squadra che aveva degli equilibri tecnici, tattici e gestionali non è facile, ed è naturale che si trovasse qualche difficoltà. La squadra però ora ha molto più equilibrio, le ultime partite sono state positive, se ci pensiamo bene anche la Roma, che ha fatto 6 vittorie, quella contro il Parma era forse l’unica partita che avrebbe potuto perdere, e già da allora si vedeva che la squadra iniziava a trovare la quadratura del cerchio. Penso che ci potremmo togliere delle soddisfazioni se non perderemo l’equilibrio, a tutti i livelli“.