SAN MARINO-PARMA 1-3 – PROVA DI FORZA NEL SECONDO TEMPO: ARRIVANO TRE PUNTI FONDAMENTALI

Un primo tempo ricco di difficoltà, dove sono venuti fuori alcuni limiti di fronte alla maggiore determinazione del San Marino, che però spende moltissimo e nel secondo tempo cade sotto i colpi dei crociati. Un doppio Musetti e Corapi ribaltano la gara e conquistano tre punti fondamentali.

12219387_945705142169657_1184467521348716470_nLA FORMAZIONE – Apolloni conferma il 4-2-3-1, con Fall in porta, Messina e Agrifogli, Lucarelli e Cacioli in mezzo. Corapi e Giorgino davanti alla difesa, Baraye punta con alle spalle Musetti, Melandri e Mousa Balla.

LA PARTITA – Sfida di vertice, la prima di tre gare fondamentali per un Parma che vuole dare una sterzata alla stagione. In campo, però, a partire subito forte è il San Marino, che non si chiude ma nemmeno si scopre, e quando ha il pallone cerca di prendere in velocità la difesa crociata, soprattutto centralmente. La sensazione è che il Parma cerchi di manovrare, senza però trovare velocità, mentre i padroni di casa in maniera indemoniata vada aggressivo su tutti i palloni, ripartendo in velocità appena può. Al 7′ è però Baraye a fallire una buona occasione dall’interno dell’area, prima di una sorta di monologo dei padroni di casa, che prima provano alcune conclusioni e al 21′, sessanta secondi dopo che il Presidente del San Marino aveva risposto ad un coro nei suoi confronti con un gesto dell’ombrello, trovano il vantaggio: cross dalla sinistra, arriva Braccini che di tacco batte Fall. Un vantaggio comunque meritato, visto che anche senza tenere in mano le redini del gioco il San Marino aveva dimostrato maggiore convinzione. Il gol scalda la gara e taglia un po’ le gambe ai crociati, che faticano a reagire. Al 36′ Apolloni decide già di cambiare, toglie Mousa Balla ed inserisce Sereni sulla fascia destra, dove il Parma stava soffrendo in maniera esagerata. Ed un minuto dopo è proprio Sereni da due passi a sparare alto, mentre Corapi al 42′ sfiora il palo su punizione. Segnali di risveglio per i crociati, anche se è ancora troppo poco.
All’intervallo c’è il secondo cambio per i crociati, con Lauria che entra al posto di Melandri. A dare la sveglia ci pensa però Musetti, che al 7′ pareggia i conti insaccando un pallone che ballava in mezzo all’area. È il gol della svolta, perchè nove minuti più tardi arriva anche il raddoppio con Corapi che sfrutta un assist involontario di un difensore e batte Dini. Parma in vantaggio, un uno-due che taglia le gambe ai padroni di casa che crollano sotto i colpi di un Parma che sembra essersi svegliato. Al 21′, infatti, arriva anche il terzo gol: Lauria lancia per Baraye, cross in mezzo per Musetti che di destro gira al volo e mette a segno con un colpo davvero pregevole. Un tris che ribalta completamente la gara, con un San Marino che con il passare dei minuti si spegne e accusa un primo tempo giocato a ritmi elevatissimi, mentre il Parma inizia a controllare la gara senza troppe difficoltà. Sul finire Sereni semina il panico e sfiora il gol, con il pallone che viene deviato in angolo: peccato, perchè il giovane crociato avrebbe meritato assolutamente il gol, in quella che è stata la sua migliore prova finora.

squadre-in-campoIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – Partiti!
7′ – Ottimo scambio Musetti-Baraye, quest’ultimo con il portiere in uscita non trova la porta dall’interno dell’area!!
15′ – Contropiede solitario di Buonocunto, il rasoterra termina tra le braccia di Fall.
16′ – Conclusione di Baldazzi, pallone fuori non di molto.
20′ – I tifosi del Parma dedicano un coro al Presidente del San Marino, che sotto la nostra postazione risponde con un gesto dell’ombrello.
21′ – Gol del San Marino, cross dalla sinistra, colpo di tacco di Braccini che buca Fall. Parma sotto di un gol. San Marino-Parma 1-0
26′ – Magnanelli prova il destro, deviazione in corner della difesa crociata.
34′ – Ammoniti Baraye e Loiodice per reciproche scorrettezze.
36′ – Fuori Mousa Balla, dentro Sereni: Apolloni si gioca già il primo cambio.
37′ – OCCASIONISSIMA PER IL PARMA! Dribbling di forza di Baraye, pallone tra i piedi di Sereni che spara alto da buonissima posizione!
40′ – Giallo per Arrigoni che ferma Baraye con le cattive.
42′ – CORAPI SU PUNIZIONE SFIORA IL PALO!!
45′ – 2′ di recupero.
47′ – Termina il primo tempo. Parma sotto di un gol dopo 45′, con il San Marino che ha dimostrato maggiore determinazione e convinzione. Crociati che avranno bisogno di qualcosa in più nella seconda frazione per riuscire a ribaltare la gara.

IL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Cambio nel Parma all’intervallo: fuori Melandri, dentro Lauria.
5′ – Giallo per Paolini, che trattiene Lauria in contropiede.
7′ – Pareggia il Parma!!!! Cross di Sereni, il pallone balla in area, Musetti tira in porta, Dini devia ma il pallone si insacca comunque!!! San Marino-Parma 1-1
10′ – Primo cambio per il San Marino: fuori Baldazzi, dentro Camara.
16′ – Il Parma mette la freccia e passa in vantaggio!!!! Un giocatore del San Marino tocca in area il pallone che termina tra i piedi di Corapi che insacca!!! San Marino-Parma 1-2
17′ – “Ghirardi uno di noi!” cantano i tifosi del San Marino. Non mi sembra un grande complimento per sè stessi, ma tant’è.
21′ – Lancio lungo di Lauria per Baraye, cross in mezzo e Musetti al volo di destro insacca!!!! Terzo gol crociato!!! San Marino-Parma 1-3
28′ – Ammonito Lauria per un fallo di gioco. Cambio nel San Marino, fuori Gambini, dentro Pierfederici.
29′ – Giallo per Braccini che strattona Sereni lanciato in contropiede.
39′ – La gara va spegnendosi, il Parma controlla la gara senza troppi problemi.
41′ – Terzo cambio nel Parma: fuori Agrifogli, dentro Saporetti.
44′ – Azione personale di Sereni che semina il panico e poi tira verso la porta, con il pallone che viene deviato in angolo. Peccato, perchè quest’oggi Sereni avrebbe strameritato il gol.
45′ – 3′ di recupero.
48′ – FINITA! Il Parma prima subisce un San Marino molto determinato che finisce il primo tempo in vantaggio, ma nel secondo tempo i crociati ribaltano completamente l’incontro con una doppietta di un ottimo Musetti ed un gol di Corapi!!! È una vittoria importantissima, forse fondamentale.