#SALOBONNY – IL MATRIMONIO… CROCIATO TRA IL TIFOSO E LA GIOCATRICE DEL PARMA – FOTO E VIDEO

È proprio il caso di dirlo: “galeotta” fu quella trasferta a Cagliari. La vita a volte è strana, soprattutto quando storie diverse e vite apparentemente lontane si intrecciano in modi davvero particolari, affascinanti e a volte impensabili. Per capirlo basta pensare al 27 aprile maggio 2014, quando il Parma scese in campo a Cagliari e perse per 1-0: i crociati uscirono battuti a causa di una rete di Pinilla. Ventiquattro ore prima, però, era scoccata la scintilla che ha dato al via ad un amore, quello tra Matteo Salati e Alessia Bonati (alias Salo e Bonny), che proprio ieri è sbocciato definitivamente a Carignano. Un matrimonio a tinte assolutamente crociate: lui è un tifoso di quelli doc, con la maglia crociata tatuata sul petto; lei invece la maglia del Parma la indossa, essendo uno dei punti di riferimento del Parma Femminile di Mister Libassi.

A raccontarci come tutto iniziò è Pulce, amico di Matteo: “Tutto è nato un venerdì sera, era il 25 aprile 2014, nel quale ero un pochino alticcio come al solito. Poi sono salobonny-sposaarrivato all’aeroporto di Parma in direzione Cagliari per seguire il Parma in trasferta, e sull’aereo con Matteo ci siamo seduti vicino a tre giocatrici dell’Oristano: la Bonny, la Debora (Fragni, che attualmente gioca nel Parma Calcio 1913, ndr) e l’Alice (Pignagnoli, portiere che ha vinto anche Scudetto e Supercoppa con la Torres, nonchè volto di Tv Parma qualche anno fa, ndr). Io ero pieno come un tegamino, ho ordinato due Ceres sull’aereo, e nel frattempo abbiamo iniziato a chiacchierare. Poi quando siamo atterrati ho visto che c’era stato un primo approccio tra il Salo e la Bonny. Se si conoscevano già? Si, di vista ma non troppo. Ma lui fin da subito era proprio deciso: da quel giorno non ha più smesso di pensare a lei“. A confermare la versione di Pulce, è proprio Debora Fragni, giocatrice del Parma Calcio 1913, all’epoca compagna di squadra di Bonny all’Oristano: “Siamo arrivate in aeroporto a Parma in super ritardo. Ci siamo trovati dietro di noi questi due ragazzi super carichi che andavano in trasferta al seguito del Parma. Ci siamo girate e ci siamo rese conto che Matteo lo conoscevamo già, perchè era il preparatore atletico del C.E.R.E. di salobonny-sposoReggio Emilia, dove noi facevamo il ritiro estivo quando giocavamo nella Reggiana Femminile. Abbiamo chiacchierato un po’, poi quando siamo arrivati noi siamo andate ad Oristano e loro sono rimasti a Cagliari. Dopo sole tre ore però Matteo aveva già iniziato a scrivere ad Alessia su Facebook, e da lì e nato tutto…“.

E pensare che proprio Alessia, nel 2010, posando per la Gazzetta di Parma aveva raccontato: “Il viaggio che non scorderò mai? Ho tanti bei ricordi legati alla mia vacanza fatta a Ibiza“. Siamo sicuri che a quella stessa domanda, oggi, ci parlerebbe di quel volo RyanAir diretto a Cagliari. Come del resto alla domanda “Dolce o salato“, cambierebbe l’ultima lettera della risposta data un anno prima del fatidico incontro, con quell’ “assolutamente salato” che diventerebbe un “assolutamente Salati”… Sempre in quell’intervista, Alessia rispondeva decisa: “Se ho più rimpianto o rimorsi? Nessuno dei due perchè ho sempre messo la massima convinzione in tutto ciò che ho fatto“. Sia lei che Matteo, da questo punto di vista, sono sulla stessa lunghezza di un’onda assolutamente crociata. E pazienza se la sposa è di fede nerazzurra, un “difetto” che si può tranquillamente superare, visto che poi alla domenica onora la maglia del Parma Femminile sul prato di Collecchio. Massima convinzione, dicevamo, è quella che Salo e Bonny hanno messo nell’organizzare il proprio matrimonio. Una celebrazione decisamente fuori dal normale e preparata nei minimi dettagli…

Basta guardare i video: lui è arrivato in una Vespa decorata di gialloblù, accompagnato dagli amici che, con le torce accese, intonavano cori da stadio. Lei invece è arrivata su un trattore, accompagnata dal padre, dalle testimoni e da alcuni amici. Come ingresso in scena non c’è male… Ma il bello è arrivato alla fine, quando Salo e Bonny sono usciti dalla chiesa sulle note dell’Aida, mentre alcuni invitati hanno dato vita ad uno show fatto a base di torce e cori da stadio.

Ad applaudire gli sposi all’uscita c’erano anche Capitan Lucarelli e famiglia, ma bastava guardarsi attorno per capire che tra gli invitati i tifosi del Parma erano davvero tanti, se non (quasi) tutti. Cori, abbracci, baci e foto, prima della partenza degli sposi, che si sono allontanati sulla stessa Vespa utilizzata da Matteo per fare il suo ingresso trionfale.

salobonny-tavoliAnche durante il “terzo tempo”, organizzato all’ Antica Corte Ortalli a Sant’Ilario, la passione per il Parma e per il calcio era ben visibile. 23 i tavoli, tutti a tema: 11 tavoli in chiave Parma, con i nomi di grandi giocatori del presente e del passato, 11 tavoli in chiave Inter (che ci volete fare, la sposa bisogna pure accontentarla…), ed un tavolo che giustamente fa da arbitro. Nota di assoluto merito al catering, affidato all’Osteria del ’36, che ha sfamato gli invitati che durante tutta la serata hanno dato vita a cori, acceso torce e dato dimostrazione della loro fede crociata. Una veloce apparizione l’ha fatta anche tutto il Parma Femminile, che ha voluto abbracciare la propria compagna di squadra nel giorno delle sue nozze, come si può vedere nella foto.

salobonny-sposa-parmafemminile

Dopo il taglio della torta e l’inevitabile momento dedicato alla musica e ai balli, la celebrazione è volta al termine. Del resto anche quella di oggi è una giornata importante: al Tardini c’è Parma-Correggese, e a Collecchio le crociate di Libassi esordiranno in campionato contro la Virtus San Mauro a Mare. Un programma niente male per il primo giorno (crociato) da marito e moglie di Salo e Bonny…

salobonny-baciotorce

salobonny-sposa salobonny-chiesa salobonny-sposiepaggetti salobonny-sposo salobonny-sposa2 salobonny-tavoli salobonny-tavolozola salobonny-tavololucarelli salobonny-tavoloasprilla salobonny-tavolomilito salobonny-torce