RIUNIONE SOCI-DIRIGENZA: NESSUN ULTIMATUM, FIDUCIA FINO A FINE STAGIONE

Era nell’aria, e lo si sapeva, ed è stata anche ufficializzata da Nevio Scala durante la conferenza stampa: “questa sera noi andremo a cena perchè è giusto che i nostri dirigenti sappiano cosa stiamo facendo, come stiamo lavorando”. Del resto questo è un incontro che viene fatto periodicamente, nulla di nuovo. Ad essere “nuova” è la situazione di difficoltà della squadra e per questo la cena (iniziata verso le 20:30 è durata fino a mezzanotte in punto), assumeva comunque una discreta importanza.

In tre ore e mezza i soci hanno potuto ascoltare la dirigenza, e fare il punto della situazione. Ovviamente nessuno (dirigenza inclusa) è felice dell’andamento registrato fin qui, ed è ovvio che le cose devono migliorare. Scala, Minotti e Galassi con la conferenza di oggi hanno sancito la loro unione, che comprende anche Apolloni. Di fronte a questo la società ha deciso di continuare a seguire la linea intrapresa ad inizio stagione. Nessun ultimatum, dunque, e fiducia in questo staff fino a fine stagione, quando si tireranno le somme sul lavoro svolto. Ovviamente continueranno gli incontri, e periodicamente verrà esposta la situazione, rendendo conto dei risultati e delle eventuali criticità. Ma non è previsto alcun ribaltone, idea che non è stata presa in considerazione in alcun momento. Scala, Minotti, Galassi ed Apolloni avranno dunque tempo fino a fine stagione per cercare di portare il Parma alla vittoria del campionato, raggiungendo quello che è l’obbiettivo esplicito della società senza step intermedi o scadenze.