RICCI: “LA VITTORIA DI PORDENONE DA’ CONSAPEVOLEZZA A NOI DI ESSERE FORTI: DEVONO AVERE PAURA DI NOI” – VIDEO

Continua la marcia di avvicinamento del Parma verso la sfida di sabato contro l’AlbinoLeffe, in programma sabato sera al Tardini alle 20:30. I crociati oggi hanno svolto una doppia seduta: tra l’allenamento mattutino e quello pomeridiano ha parlato Giacomo Ricci, il terzino che sabato a Pordenone ha esordito in questa stagione entrando nel secondo tempo.

Ecco il video e la trascrizione delle parole di Ricci. Nel secondo video il giovane crociato risponde alle domande di un cronista tedesco giunto a Parma per intervistare Lucarelli e per fare un servizio su questa stagione del Parma:

Dopo la sconfitta con il Venezia eravamo un po’ tristi, l’abbiamo persa all’ultimo e quasi non ci credevamo negli spogliatoi. Però abbiamo avuto la forza sabato dopo essere andati sotto di due gol di metterci lì, tirare fuori le nostre qualità e penso che questo abbia fatto la differenza. Fare quattro gol nel secondo tempo penso che non sia da tutti. Sono contento, perchè sabato ho esordito dopo sei partite, Coppa Italia inclusa, in cui non avevo raccolto nemmeno un minuto. Sono felice di essere entrato, aver dato il mio contributo ai compagni per la vittoria. Ora spero che nelle prossime partite di avere ancora un po’ di spazio. A Pordenone sul 2-0 ho provato romagna-ricciamarezza, però ho visto subito che appena abbiamo messo il pallone a centrocampo c’era subito la voglia di rimontare. Sicuramente è una vittoria che ci ha dato una spinta mentale, che ci può dare quella forza di arrivare ad ogni partita con la consapevolezza che siamo forti, e che devono aver paura di noi. Il Parma con una difesa a quattro? Sono scelte che deve fare il Mister, noi proviamo quello che sceglie lui. Sabato abbiamo cambiato modulo e siamo riusciti a portarla a casa, ma credo che basti solo la voglia di portare a casa la vittoria, i moduli poi sono cose in più. Ora ci stiamo preparando per arrivare al meglio alla sfida di sabato contro l’Albinoleffe, per portare a casa tre punti importanti. Chi entra in campo poi è sempre importante, e dà nuove energie. Ora penso che piano piano tutti ci ritaglieremo il nostro spazio, senza problemi. Lo spirito con questa maglia dev’essere sempre quello di vincere. È ovvio che la storia di questo club un po’ pesa, perchè è una grande società, ma cerchiamo di fare del nostro meglio. Il mio obbiettivo personale? Io continuo ad allenarmi, cerco di ritagliarmi il mio spazio, magari partire da titolare ogni tanto non sarebbe male…”.