Cassano convince tutti: è in forma come 10 anni fa

cassano-nazionale-2Cassano ha l’aria di chi ci crede“, sostiene Enrico Currò nell’articolo confezionato per l’edizione odierna di Repubblica. Del resto è normale, se consideriamo che, come si legge nel titolo, è in forma come 10 anni fa. E allora diventa proprio lui il candidato numero uno a vestire una maglia azzurra nei prossimi Mondiali. Perchè se Rossi ha qualche spcassanorepubblicaeranza, anche se legata al suo recupero fisico, Antonio sta recuperando dal problema alla caviglia che desta qualche preoccupazione sul breve termine (“Non riesce ancora a correre bene, speriamo di recuperarlo per la partita contro l’Inter” ha detto Leonardi ieri sera), ma che sicuramente non gli impedirà di essere al 100% nel giro di qualche settimana. “Urge fantasia e il creativo del Parma sta convincendo il ct” si legge sempre su Repubblica. Nonostante l’infortunio alla caviglia, infatti, il barese avrebbe mantenuto il proprio peso forma, e secondo i parametri atletici non stava così bene da 10 anni, ovvero dalla sua partecipazione ad Euro 2004.

Non solo i parametri fisico-atletici: a mettere ulteriori fiches sul piatto di Cassano ci sono anche le statistiche, che vedono FantAntonio il leader in Serie A con 2,7 passaggi smarcanti a partita. In Europa è al sesto posto dietro solo a Silva, Valbuena, Ozil, Kruse e Reus. Anche il sito lastatistica.com incorona Cassano: è il giocatore con la percentuale di passaggi riusciti più bassa (70%), ma è il secondo del campionato per percentuale di passaggi effettuati verso la porta avversaria, e soprattutto tra i numero 10 del campionato (anche se lui veste il 99) è il primo per gol e passaggi chiave.Se si cerca un trequartista classico Cassano è una soluzione d’altissimo livello. – chiosa lastatistica.com – La classe, evidentemente, non è acqua“.

Tornando all’articolo di Currò su Repubblica, buone notizie arriverebbero anche per Parolo, che secondo il quotidiano avrebbe molte chance. Il centrocampista del Parma, infatti, starebbe “resistendo al ritorno di Verratti, Poli e Florenzi, oltre a quello di Diamanti e Giaccherini“. Per quanto riguarda i portieri, invece, Scuffet sembra ora il favorito, con Mirante e Perin che inseguono.

Cassano, Paletta e Parolo, quindi, vedono il Mondiale in Brasile sempre più vicino. La speranza è che vadano a giocarsi la competizione mondiale dopo aver messo in tasca la qualificazione europea con il Parma. Dall’Italia, all’Europa League ai Mondiali: almeno sulla carta l’ordine non fa una grinza…