“QUI GAT “TACI” COVA” – PIETRO DOCA O PETRIT DOKA?

Del nostro appostamento, durato 8 ore, di fronte allo Studio Notarile di Brescia dove in teoria (ma non in pratica, purtroppo) sarebbe dovuto avvenire il cosiddetto closing tra la nuova proprietà e la famiglia Ghirardi, parleremo in seguito. Appresa la notizia dei nominativi del nuovo CdA, abbiamo iniziato a fare una ricerca per capire qualcosa di più su questo Pietro Doca, colui che ora ha in mano le redini della società crociata.

petritEbbene, la pista potrebbe essere albanese: si è detto e scritto da più parti che Pietro Doca sarebbe un gioielliere di Piacenza, e la notizia ha ricevuto riscontro anche nei nostri immediati tentativi di scoprire qualcosa di più su un personaggio che nell’immenso mondo del web sembra non aver mai lasciato traccia. Forse (il condizionale è d’obbligo, sia chiaro!) perchè fino a qualche anno fa non si chiamava così. Dietro a Pietro Doca, infatti, si potrebbe celare Petrit Doka, gioielliere di 43 anni (e non 42 come riportato erroneamente in precedenza, Ndr) dal nome ed il cognome di chiara origine albanese, titolare dell’esercizio denominato “Dokado Gioielli“, situato in Via Campagna 18 proprio a Piacenza. Non è il solo indizio che abbiamo raccolto: nel 2010, infatti, lo stesso “Pietro Doka, detto Petrit” (come recita la locandina elettorale), di mestiere “orefice” (anche in questo caso menzionato nella locandina in questione), si sarebbe candidato con la Lista “Lodi con… Guerini” alle comunali del comune lombardo. Da Petrit a “Pietro detto Petrit” il passo è breve, e c’è quindi la possibilità (non verificata ufficialmente, ci teniamo a sottolinearlo) che si stia parlando della stessa persona. Che abbia cambiato anche il proprio cognome, italianizzandolo? Pensando alle tante voci su Taci, e sul presunto rapporto tra il petroliere albanese e l’Avvocato Fabio Giordano (nominato VicePresidente del Parma), l’opzione acquista mano mano credibilità, anche se (e sia chiaro!) stiamo parlando di semplici supposizioni. Sicuramente venerdì si saprà qualcosa in più. In ogni caso permetteteci la battuta: “qui ga Taci cova…”

“QUI GAT “TACI” COVA” 1 – “PIETRO DOCA O PETRIT DOKA?”
“QUI GAT “TACI” COVA” 2 – “DOKADO GIOIELLI” O “DOCA GIOIELLI”? 
“QUI GAT “TACI” COVA” 3 – “PIETRO DOCA: GIOIELLIERE E… LIQUIDATORE?”