QUI COLLECCHIO – DOPO LA JUVE I CROCIATI PUNTANO IL GENOA SOTTO GLI OCCHI DI ANEDDA

Archiviata la vittoria sulla Juventus, dopo l’allenamento in Cittadella e la grigliata argentina che Mauri ha offerto ai propri compagni a Collecchio, i crociati sono scesi in campo oggi in vista della gara contro il Genoa. Facce distese, quelle dei crociati, anche se la concentrazione resta alta: il rischio che nessuno vuole correre è quello di sentirsi appagati dopo una vittoria che, comunque vada, rimarrà storica. La squadra si è divisa in due, con un gruppo formato da coloro che hanno giocato sabato (compreso Lucarelli, che era sceso in campo con la Primavera) che prima si è allenato in palestra e poi ha svolto un lavoro atletico sul campo, mentre chi non è sceso in campo contro la Juventus ha lavorato con il pallone: prima un po’ di torello, poi tiri in porta e partitella.

anedda-allenamento2Solo terapie e palestra per Mendes, che ha accusato qualche problemino dopo la gara di sabato: il portoghese non sarà comunque a disposizione di Donadoni mercoledì a causa del turno di squalifica. Anche Costa e Galloppa hanno lavorato a parte, e se per il centrocampista sembra difficile pensare ad un recupero, c’è invece ottimismo per il difensore. Mariga, invece, si è allenato con i compagni e sembra ormai pienamente reintegrato in gruppo.

Ottimismo anche sulla possibile conferma della concessione dell’esercizio provvisorio da parte del Tribunale di Parma, chiamato ad esprimersi proprio il giorno di Genoa-Parma. Angelo Anedda questa mattina ha assistito alla seconda parte dell’allenamento crociato, ed è parso molto sereno. Positività traspare anche dagli uffici di Collecchio: il Parma, salvo sorprese, mercoledì 15 aprile dovrebbe scendere in campo a Genova dopo aver incassato buone notizie.