QUI COLLECCHIO – APOLLONI PROVA IL 4-4-2 – CAMBIO DI MODULO IN VISTA?

Seduta d’allenamento per i crociati che continuano la loro preparazione in vista della gara di domenica contro l’AltoVicentino. Quest’oggi, dopo un lavoro atletico e alcuni esercizi con il pallone, il tecnico crociato ha svolto un lavoro tattico che potrebbe presupporre un cambio di modulo, o almeno l’aggiunta di un’ulteriore possibilità per una squadra che nelle prime tre gare ha dimostrato di aver assimilato adeguatamente il 4-2-3-1 iniziale.

modulo442allenamentoApolloni ha infatti schierato una squadra di “presunti” titolari con un 4-4-2, che ha provato alcune situazioni tattiche contro un’altro undici che si è disposto in campo con un 3-4-3, ovvero il modulo utilizzato dall’AltoVicentino. Oltre al pacchetto centrale composto dal “quadrilatero” Lucarelli-Cacioli-Giorgino-Corapi, si sono formate dunque due coppie sulle corsie laterali: da una parte Adorni e Melandri, dall’altra Saporetti e Ricci. Il duo offensivo era invece composto da Longobardi e Baraye. Il tecnico ha poi modificato due pedine: Sereni al posto di Saporetti (con Ricci che è arretrato nella linea dei difensori) e Lauria al posto di Baraye.

Il Parma ha quindi iniziato a provare altre soluzioni. Solo al fischio d’inizio della gara, domenica alle 15, scopriremo se si tratta di un cambio “radicale” o di una semplice modifica che possa essere utile a partita in corso. Quello che è certo è che Apolloni ha cercato di spronare la squadra fin dalle prime battute in vista della partita contro una diretta rivale: a dimostrarlo alcuni urlacci più potenti del solito a sottolineare alcuni errori di posizione di alcuni suoi uomini. Il clima, insomma, è bello carico, in attesa di una gara nella quale contano, soprattutto, i tre punti.