“QUANDO CANTA IL GALLO” – N°20 – RIASSUNTO DELLE PUNTATE PRECEDENTI…

Il Gallo canterebbe volentieri, ma si fa ben fatica a fare satira perché la narrazione delle vicende Parma è veramente paradossale. Sopra ogni immaginazione. Sfido qualunque sceneggiatore a scrivere una cosa del genere pensandola plausibile.

Riassunto:
ghirardi-skyGhirardi si dimette indignato contro il sistema che ce l’ha con lui, si sentiva perseguitato, che non avendo pagato un poco di tasse gli negano l’Europa, sostenendo che il sistema calcio lo ha disgustato, lui che è un ragazzo di sani principi e dalla lealtà inderogabile agli ideali e agli impegni presi. Si scopre che però il ragazzo avrebbe fatto dieci milioni di debito all’anno, che per sette anni (vi ricorda qualcosa di biblico sti 7 anni ?) farebbero 70 milioni, ma che non vuol tirare fuori i soldi, così deve trovare qualcuno che paghi al suo posto. Ecco che spunta una scatola di Cipro, della quale ci dice lui meraviglie, che sia piena di soldi e che dietro ci siano miliardari in euro, mica in lire. Aggiunge che lo ringrazieremo.

giordano-newQuesta scatola di Cipro però non sgancia i soldi in novembre, così lui non paga gli stipendi, nè ai giocatori nè agli altri dipendenti, che peraltro già avevano arretrati precedenti. Ovvio che la colpa è della scatola, ma quando in dicembre con atto notarile la scatola compra la controllata e la controllante (il Parma FC e robuccie di contorno) finalmente tutto è risolto, perché tempo tre giorni per prendere possesso che i soldi arriveranno a fiumi. Ma dato che la scatola magica deve avere un volto, ecco che passa la processione. Prima il gioielliere (roba da far accapponar la pelle, per l’appunto la pelle…. ), poi il figlio dell’avvocato e a seguire brevemente il padre e poi un simpatico ragazzo Erasmus si alternano a fare il Presidente, una settimana a testa per non stancare. Dei proprietari nemmeno l’ombra, sembra tutto uguale a prima compreso AD e DS, solo che il proprietario si è spostato da Carpenedolo a Cipro.

rodriguez-varela-presentazioneIniziano gli annunci, inizia il calciomercato ma la scatola non porta i soldi a Collecchio, dove iniziano a mancare i beni di prima necessità perché nel frattempo i fornitori chiedono il fallimento in quanto non vengon pagati e di conseguenza i fornitori non forniscono. In compenso si annunciano acquisti dai nomi roboanti, con ingaggi milionari, succede così che i giocatori senza stipendio passano dal giocar male in campo a immaginare un mondo migliore, lontano da Parma. Per primo Cassano, poi qualche ragazzo della primavera, infine tutti cercheranno forse la terra promessa lontano da Parma, al più attendendo il momento giusto seguendo i consigli del loro sindacato.

pizzarotti-sindaco-parmaSolo ieri sera il Sindaco di Parma ha chiesto spiegazioni, mentre la Federazione Calcio non chiede nulla, come se per lei fosse tutto chiaro. Ora io mi potrei sbagliare ma è molto importante che il campionato di Calcio di serie A vada avanti sino a Maggio e un meccanismo per modificare il calendario pare difficile senza il Parma FC. Allora i casi sono alcuni, fra quelli che mi vengono in mente uno sarebbe che la scatola di Cipro si scoprisse piena dei soldini che servono e con dei padroni rassicuranti, l’altra che se non ci sono ste persone se le inventino insieme ai soldini, e l’ultima che se ci deve essere un “fallimento pilotato” lo si faccia subito per permettere al Parma di arrivare a Maggio nella serie cadetta con un nuovo proprietario.

Di certo altri 5 mesi così sono impensabili, quindi di riffa o di raffa bisogna che esca la verità, come diceva mio nonno da pulastar a pilastar non cambia nulla, di per certo vogliamo sapere se si può mangiare o sbatterci la testa.

P.S.  Per via della satira rimandiamo alla prossima puntata, questo riassunto (approssimativo, io non fò il giornalaio e questo è ciò che ci ho capito) mi ha esaurito e sicuramente mi ha tolto la voglia di ridere.

Gallo di Castione

ARTICOLI PRECEDENTI:
“Quando Canta il Gallo” – N°1 – Esegesi del Parma Fc, tifo che diviene fede
“Quando Canta il Gallo” – N°2 – Una Pomata per l’Irpef
“Quando Canta il Gallo” – N°3 – Gli Oscuri Misteri Svelati del Calciomercato
“Quando Canta il Gallo” – N°4 – Il Parma che vorrei… Cap.1
“Quando Canta il Gallo” – N°5 – Il Parma e la Federazione Italiana Giovani Attrici…
“Quando Canta il Gallo” – N°6 – Quando il gioco si fa duro, il Leo comincia a giocare…
“Quando Canta il Gallo” – N°7 – Amargol, alla ricerca del gol perduto…
“Quando Canta il Gallo” – N°8 – Perchè mezzo Tardini leggeva la formazione reggendola con una sola mano?
“Quando Canta il Gallo” – N°9 – “Se con il Diavolo non mette la Coda… sarà con il Chievo!”

“Quando Canta il Gallo” – N°10 – “Per far cambiare il vento”
“Quando Canta il Gallo” – N°11 – “C’è poco da ridere”
“Quando Canta il Gallo” – N°12 – “Dietro ad una mucca che ride c’è sempre un toro che spinge…”
“Quando Canta il Gallo” – N°13 – “Non fate l’onda”
“Quando Canta il Gallo” – N°14 – “Aspettando il domani…”
“Quando Canta il Gallo” – N°15 – “Donadoni, Ristocosa ed i cinepanettoni…”
“Quando Canta il Gallo” – N°16 – “Ciak, si fischia: entra Belfodil”
“Quando Canta il Gallo” – N°17 – “C’era una Vodka… Aspettando il domani”

“Quando Canta il Gallo” – N°18 – “Non è bello ciò che è bello, è bello ciò che Taci”
“Quando Canta il Gallo” – N°19 – “Voi, uomini di poca fede…”