“QUANDO CANTA IL GALLO” – N°5 – IL PARMA FC E LA FEDERAZIONE ITALIANA GIOVANI ATTRICI…

contetoupeStasera a SuperQuark ci sarà un documentario sui primati: come nascono, come si riproducono, cosa mangiano. Esperto in studio il Presidente della Federazione Italiana Giovani Attrici, che ha un acronimo in assonanza con un’altra federazione che anche lei è sulla bocca di tutti. A tal proposito han fatto un sondaggio di gradimento fra le donne sul cunnilingum: il 42% delle intervistate ha risposto che lo gradisce, il 58% che non sa il latino. Intanto Conte sarà CT con l’ingaggio pagato dallo sponsor. Pare che il prossimo toupè sarà griffato Puma.

Qualche consiglio al Leo. Investimenti sicuri? Auto senza freni. Chissà se parafrasando la bella Gigogin il Leo sarà andato a piedi da Lodi a Catania. Oppure se per far felici le tifose del Parma prenderà un promettente centrocampista che oltretutto è pure un Bellomo. E se proprio quando il Parma cerca uno che la butta dentro il diavolo ci mette la Coda? Biabiany invece è conteso da 26 squadre (e pare la Sora Camilla, che “tutti la vonno e nissiuno la pija“), ma sembra si aggiunga in lizza anche il Milan. Barbara ha visto infatti un suo stranissimo dribbling e qualcuno le avrebbe insinuato che sia merito della terza gamba. 

quandocantailgallofigaSperiamo che la squadra sia competitiva, che Cassano abbia voglia, che Belfagor non faccia il fantasma, che Bidaoui e Ghezzal siano i rinforzi che abbiamo già in casa, che il Leo ci sorprenda piacevolmente per l’ennesima volta, che riusciamo a piazzare alcuni giocatori che abbiamo in carico. Sembra che Santacroce sia richiesto in Ungheria, facendo così contenti i tifosi crociati locali, ma anche in Brasile cercano stopper dal piede buono e lì abbiamo un folto numero di tifosi. Sognano campioni ritrovati in tutta Italia, il Parma ha fame di un vero bomber e non avendo soldi per comprarlo bisogna che se ne inventi uno domestico. Pozzi, Coda, Cerri, Amauri: scommettete voi su uno di loro che ne possa fare una ventina e divenire l’idolo della Curva. Scommettere sul passato è difficile, aspettare gli infortunati cronici vien dura dopo lo spagnolo e l’ex Juventino, chiediamo consiglio al mago Otelma.

Per via del calendario del campionato filtrano malumori dalle palazzine di Collecchio: “Sorteggio difficile, dobbiamo incontrare Inter, Juve, Lazio, Roma, Napoli, Milan e Fiorentina nel girone d’andata”, ma la situazione verrà superata tramite i buoni uffici col nuovo Presidente Federale. Riguardo al TAS invece ho provato ad entrare nel sito Internet di Losanna ma all’atto dell’iscrizione mi è comparsa una scritta “Siamo spiacenti ma la password deve contenere una lettera, un numero, un geroglifico, un carattere in braille, il nome di un componente dei Tazenda e la formula segreta della cedrata Tassoni” così non son riuscito ad accedere agli atti e non so ancora nulla sul ricorso.

curvanordOrbene che il tifo è privo di problemi tanto come un automobile: gli unici problemi sono il guidatore, i compagni di viaggio e la strada. Io mi sarei già dimenticato sta faccenda dei tribunali ricorsi e vessazioni, ma altri continuano a ricordarmela come nella trasferta di Varese, durante la quale i tifosi si son sentiti derisi dalla Curva di casa per via della mancata qualificazione all’Europa. Un pessimista è uno che quando sente profumo di fiori si guarda in giro per vedere la bara, nevvero anche un tifoso ottimista lasciato nel dubbio tende a veder nero quindi, come disse Michael Jackson, “l’importante è essere chiari”.

E già, la medicina fa miracoli e trasforma i sogni in realtà, ne approfitto per uno spot dedicato alle donne che vogliono rifarsi il seno, chiamate il professor Ossetti, chirurgo plastico al numero telefonico: zero tette, tette due, tette tette nuove.

Il Gallo di Castione

ARTICOLI PRECEDENTI:
“Quando Canta il Gallo” – N°1 – Esegesi del Parma Fc, tifo che diviene fede
“Quando Canta il Gallo” – N°2 – Una Pomata per l’Irpef
“Quando Canta il Gallo” – N°3 – Gli Oscuri Misteri Svelati del Calciomercato
“Quando Canta il Gallo” – N°4 – Il Parma che vorrei… Cap.1