PRONTO IL RICORSO AL TAS DI LOSANNA, OGGI SCADONO I TERMINI

Se da un lato il Parma guarda al futuro, con l’inizio di quello che sarà senza alcun dubbio un mercato ricco di colpi di scena (speriamo positivi), dall’altro si continua a portare avanti la battaglia legale conto il mancato rilascia della Licenza Uefa.

taslosannaSono due le strade che contemporaneamente sono state prese: da una parte il Tas di Losanna, dall’altro il Tar del Lazio. Al Tribunale svizzero il Parma, come riporta Teleducato, ha comunicato nei limiti della scadenza prevista dal regolamento l’imminente presentazione dei documenti necessari per il ricorso, dopo che i legali hanno preparato nei giorni scorsi tutta la documentazione ed è stata presa la decisione definitiva. Sarà ora compito del Tas analizzare il faldone trasmesso dalla società crociata e prendere una decisione.

Al Tar del Lazio invece si giocherà un’altra partita, legata principalmente alla richiesta da parte di Ghirardi di un risarcimento danni per l’accaduto. Se l’errore da parte del Parma è stato commesso, infatti, il dimissionario Presidente crociato continua a non darsi una spiegazione sul perchè le autorità che già a febbraio (e quindi a tempo con le scadenze Uefa) avrebbero dovuto riscontrare la mancanza l’abbiano fatto solo a fine aprile.

La partita, dunque, è ancora aperta, anche se non bisogna farsi illusioni.

(La foto del Tas di Losanna è del sito del Courrier Internacional)