IL PROBABILE UNDICI ANTI-FORLI’ – SI VA VERSO UN’ESCLUSIONE “ECCELLENTE”?

Apolloni è tutta la settimana che sfoglia la propria margherita in vista della sfida contro il Forlì. A rendergli difficile il compito, oltre alla regola degli Under, c’è anche il forfait di Simonetti, uomo di sicuro affidamento che quand’è stato chiamato in causa ha sempre fatto bene. Proprio per questo motivo si va verso un’esclusione eccellente. Corapi, Benassi, Miglietta… Chi partirà dalla panchina?

probabile-forli2Normalmente la probabile formazione la scindiamo per reparti, ma proprio l’assenza di Simonetti obbliga il tecnico ad una sorta di effetto domino: fatta una scelta, e considerata la regola degli Under, altri reparti subiscono delle importanti variazioni. Per questo motivo modifichiamo leggermente l’impostazione, ed andiamo a valutare le diverse possibilità.

CON BENASSI – La sensazione è che il tecnico crociato non abbia alcuna intenzione di rinunciare al viareggino. Nelle sfide che contano ha sempre fatto bene e dopo i malanni del girone d’andata ora sembra in ottima condizione. La sua presenza sulla fascia destra, però, obbligherebbe il tecnico a schierare un giovane a centrocampo: Simonetti però è out, e Walter Rodriguez non offrirebbe secondo lo staff le dovute garanzie. Ecco che allora si andrebbe verso delle corsie offensive “giovanissime”: Sereni e Ricci, in questo caso, sembrano i favoriti, con Mazzocchi possibile outsider. A centrocampo, secondo quanto trapela, oltre al ritorno di Giorgino il ballottaggio tra Miglietta e Corapi potrebbe essere vinto proprio dal primo, con il “Crociato d’Inverno” costretto a partire dalla panchina. Davanti quasi certa la presenza di Musetti e Melandri pronti a scambiarsi tra di loro cercando di aprire spazi e colpire.

SENZA BENASSI – Se invece Apolloni dovesse scegliere di schierare uno tra Messina, Mulas ed Adorni sulla destra (in questo caso la scelta ricadrebbe su uno dei primi due), tutto il ragionamento fatto prima sarebbe privo di senso. Ecco che allora si potrebbe andare verso un 4-2-3-1 classico con Corapi trequartista dietro a Musetti, oltre a Melandri ed uno tra Sereni, Ricci e Mazzocchi sulle corsie esterne. Stessi uomini anche nel caso che Apolloni confermi il 4-2-4 (4-4-2 in fase difensiva) visto domenica scorsa contro la Ribelle. In entrambi i casi l’escluso sarebbe appunto il difensore ex Carrarese.

SENZA CORAPI? – Delle opzioni viste in precedenza, colpisce la possibile assenza di Corapi. Un’utopia? Eppure le variabili tattiche provate negli ultimi giorni lo escluderebbero di fatto dall’undici titolare. Sappiamo anche che il tecnico crociato scioglie molti dei suoi dubbi a poche ore dal match, e da questo punto di vista Corapi rappresenta un jolly perfetto: potrebbe giocare esterno, a centrocampo davanti alla difesa o come trequartista. Proprio per questo motivo potrebbe anche giocare nonostante la presenza di Benassi, qualora Apolloni scelga di escludere Melandri per schierare il centrocampista ex L’Aquila alle spalle di Musetti.

Sono tante, dunque, le possibilità per la sfida di domani. Dovessimo puntare dieci cent (di più non possiamo, siamo al verde…) sulla probabile formazione, ci sentiamo di escludere che Apolloni rinunci a Benassi, tenendo conto di quanto il tecnico abbia voluto curare i movimenti difensivi in sfide importanti come questa (es. AltoVicentino, Delta Rovigo, ecc.). Ovviamente questa scelta implicherebbe l’esclusione di uno tra Corapi, Miglietta o Melandri. Chi si siederà in panchina? Lo scopriremo domani…