PRO PIACENZA-PARMA 2-1 – I CROCIATI SI ACCONTENTANO E PAGANO DAZIO: PASSA LA PRO PIACENZA

Niente da fare, al “nuovo” Parma la Coppa Italia, al di là della categoria, va davvero indigesta. La squadra di Apolloni infatti esce sconfitta dal Garilli e di fatto viene eliminata dalla competizione al termine di una gara bruttina, giocata in maniera propositiva soprattutto nel primo tempo, con Calaiò sugli scudi, ma affrontata in modo troppo rinunciatario nel secondo. Non tanto per l’atteggiamento, ma per la difficoltà di trovare trame offensive. I padroni di casa, dopo aver segnato il gol del vantaggio ed essere stati raggiunti quasi subito da Calaiò, dopo un secondo tempo in cui non hanno quasi mai impegnato Zommers proprio allo scadere trovano il gol che gli regala la qualificazione.

LA FORMAZIONE – Apolloni conferma il 3-5-2 e l’esperimento visto contro l’Alessandria con Giorgino nel trio difensivo. Zommers in porta, Giorgino, Coly e Lucarelli in difesa, Nunzella e Garufo sulle fasce con Miglietta play e la coppia Baraye-Scavone sulla mezzala dietro ad Evacuo e Calaiò.

14095755_1136711473069022_6233743499331391741_nLA PARTITA – Seconda ed ultima sfida del gironcino preliminare di Coppa Italia di Lega Pro. La Pro Piacenza ha l’obbligo di vincere, mentre al Parma basta un pari, anche se Apolloni ha detto a chiare lettere alla vigilia di voler sempre puntare al bottino pieno. La gara parte con due fiammate di Calaiò: l’arciere dopo circa venti secondi prova a girare di prima una rimessa battuta da Scavone, con il pallone che termina a lato; stessa sorte al 5′ quando cerca la porta su cross di Garufo. La prima occasione per i padroni di casa arriva al 6′, quando Cavalli prova il tiro dai 30 metri trovando però Zommers sulla traiettoria. Dopo l’inizio abbastanza scoppiettante arriva un periodo di studio, con diversi errori in fase di impostazione e con la Pro Piacenza che prende coraggio e prova a farsi vedere in avanti. Al 26′ arriva anche il vantaggio degli uomini di Pea: punizione dalla trequarti, tutto il Parma è nella propria area di rigore ma sul cross la spunta Pesenti che di testa schiaccia il pallone a fil di palo, insaccando il gol dell’1-0. Nemmeno il tempo di preoccuparsi che Calaiò, sessanta secondi dopo, mette in mostra tutte le sue doti: lancio in verticale per l’arciere che usa l’avversario come perno, stoppa il pallone e viene atterrato in area. L’arbitro non ha dubbi e decreta la massima punizione che Calaiò trasforma spiazzando Fumagalli. In attacco il Parma non trova trame interessanti, e tutte le azioni pericolose passano tra i piedi dell’autore del pareggio crociato, che al 31′ si allunga in spaccata per provare il tiro in porta da pochi passi. Il pallone termina fuori, ma Calaiò accusa un indurimento della coscia sinistra che spinge Apolloni a non volerlo rischiare ulteriormente, inserendo Nocciolini al suo posto. Lo stesso ex attaccante del Forlì prova prima dell’intervallo un tiro al volo di destro che però termina sul fondo. Si va dunque al riposo sull’1-1.
Come all’inizio della prima frazione, è il Parma a partire forte. Al 2′ Evacuo pescato benissimo da Baraye sfila dietro ad un difensore e si trova a tu per tu con Fumagalli, che però riesce a deviare il suo tentato pallonetto. La gara nel secondo tempo però è ancora più avara di emozioni, con il solo Baraye che prova ad inventare qualcosa lì davanti. Al 16′ è proprio il senegalese, uno dei migliori tra i crociati, a provare il tiro rasoterra con il destro, trovando però ancora attento il portiere avversario. Un minuto prima Apolloni aveva deciso di togliere uno spento Evacuo per inserire Guazzo, il matchwinner dell’ultima partita di Coppa Italia. Il Parma però fatica ad accompagnare l’azione in attacco, mentre la Pro Piacenza prova ad attaccare come può senza però creare grossi pericoli dalla parte di Zommers. Dopo diversi minuti inconcludenti Apolloni inserisce anche Corapi al posto di Baraye. A spuntarla però è la Pro Piacenza, che prima si conquista una punizione in contropiede al 47′, e poi la finalizza di testa con Piana, guadagnandosi così l’accesso al prossimo turno di Coppa Italia.

pro-piacenza-evidenzaIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – Partiti!
1′ – Dopo 21 secondi prima occasione per il Parma! Rimessa battuta da Scavone, Calaiò prova a girare di prima con il mancino, pallone fuori!
5′ – Cross di Garufo dal fondo, Calaiò ci mette il piede, pallone a lato!
6′ – Ci provano i padroni di casa: Cavalli dai 30 metri scaglia un bolide verso Zommers che blocca facile a terra.
18′ – Dopo qualche fiammata all’inizio la partita ora sembra abbastanza statica, con poche emozioni. La Pro Piacenza dopo un inizio timido ora sta prendendo un po’ di coraggio.
26′ – Pro Piacenza in vantaggio. Punizione dalla trequarti, pallone in mezzo, Pesenti sul secondo palo di testa insacca a fil di palo. Pro Piacenza-Parma 1-0
27′ – RIGORE PER IL PARMA!!!! NUMERO DI CALAIO’ CHE SCARTA UN AVVERSARIO E VIENE ATTERRATO IN AREA!!!! Ammonito Piana per il fallo!
28′ – Dal dischetto va Calaiò che spiazza il portiere avversario!!! Pareggio dei crociati!!! Pro Piacenza-Parma 1-1
31′ – Lancio di Baraye per Calaiò che prova il sinistro al volo, pallone fuori!
34′ – Gol annullato alla Pro Piacenza per un fuorigioco di Pesenti, che di testa aveva battuto Zommers.
36′ – Problemi fisici per Calaiò, che lascia il campo al posto di Nocciolini. Primo cambio nel Parma.
40′ – Cross di Garufo per Nocciolini che al volo di destro spara fuori.
45′ – 1′ di recupero.
46′ – Termina il primo tempo sul risultato di 1-1. Crociati prima sotto a causa del gol di Pesenti, poi di nuovo sul pari dopo soli 2′ grazie a Calaiò che si procura e segna un rigore. Lo stesso arciere crociato ha poi lasciato il campo per precauzione dopo aver sentito una fitta alla coscia sinistra. Partita bruttina, Parma abbastanza propositivo in attacco ma un po’ distratto in difesa.

squadre-in-campoIL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Inizia il secondo tempo!
2′ – OCCASIONISSIMA PER IL PARMA!!! Baraye lancia Evacuo che a tu per tu con Fumagalli prova il pallonetto: il portiere però devia il pallone negandogli la gioia del gol!
5′ – Cross pericolosissimo della Pro Piacenza, Giorgino ci mette il piedone e devia in angolo anticipando un avversario!
12′ – Ammonito Coly che è uscito in ritardo su un avversario a qualche metro dall’area crociata.
14′ – Punizione della Pro Piacenza, Zommers blocca in presa.
15′ – Secondo cambio nel Parma: fuori Evacuo, dentro Guazzo.
16′ – Missile rasoterra di Baraye diretto sul palo opposto, Fumagalli devia ed evita il gol crociato!
17′ – Doppio cambio nella Pro Piacenza: fuori Gomis e Marra, dentro Pugliese e Ferrara.
21′ – Splendido pallone di Baraye per Nocciolini, che al volo di destro spara fuori!
28′ – Ammonito Lucarelli per aver fermato un contropiede avversario.
29′ – Terzo cambio nella Pro Piacenza: fuori Girasole, dentro Martinez.
39′ – Dentro Corapi, fuori Baraye: terzo cambio nel Parma.
43′ – Garufo salva su Pugliese che da due passi stava per insaccare!!!
45′ – 3′ di recupero.
47′ – Ammonito Miglietta che ferma un giocatore lanciato a rete sulla trequarti.
48′ – La Pro Piacenza passa in vantaggio all’ultimo secondo: cross in mezzo, Piana insacca di testa dopo aver colpito la traversa. L’arbitro dopo il gol ha espulso Cardin, non abbiamo però capito il motivo. Pro Piacenza-Parma 2-1
48′ – Termina così l’incontro: il Parma è fuori.