PRESENTATO AL TARDINI IL PROGETTO “PARMA FACCIAMO SQUADRA 2015” – LA CONFERENZA

Domenica scorsa sono scesi in campo i crociati al Tardini con in mano i cinque salvadanai icona di “Parma Facciamo Squadra 2015”, dichiarando così l’adesione di Parma Calcio 1913 al progetto coordinato da Forum Solidarietà che è stato presentato oggi nella sala stampa dello Stadio Tardini.

A presenziare alla conferenza stampa Nevio Scala (Presidente di Parma Calcio 1913), Luca Carra (Consigliere Delegato di Parma Calcio 1913), Lorenzo Minotti, Alessandro Lucarelli, Luigi Amore (Segretario Generale della Fondazione CariParma) ed Arnaldo Conforti (Direttore Forum Solidarietà).

Ecco le parole dei protagonisti:

ARNALDO CONFORTI (DIRETTORE FORUM SOLIDARIETA’):“È un’iniziativa sostenuta e condivisa da tanti soggetti del territorio, come la Prefettura, la Diocesi, l’Università, l’Upi, l’Ussl e tante altre realtà. La collaborazione con il Parma Calcio è iniziata a maturare quest’estate, quando abbiamo seguito con attenzione la nascita di Parma Calcio 1913. Tutti conosciamo i giorni grandi che il Parma ha vissuto, ma anche quei giorni bui in cui sembrava imageandare tutto male. Abbiamo visto però anche la rinascita e l’entusiasmo, e questa parabola vogliamo che sia introdotta anche nei nostri cittadini, in quelli che hanno perso il posto di lavoro o hanno avuto un momento di sfortuna. Speriamo che attraverso “Parma facciamo squadra” di regalare una rinascita alle persone meno fortunate. Alcuni aspetti molto pratici: donare è molto semplice, possono farlo tutti attraverso il nostro sito, attraverso carta di credito sul circuito Paypal o attraverso bonifico. Ogni donazione viene moltiplicata da Barilla, Fondazione CariParma e Chiesi Farmaceutici”.

NEVIO SCALA (PRESIDENTE DI PARMA CALCIO 1913): “Quando il mio Capitano Lorenzo Minotti mi ha accennato a questa iniziativa, come persone privata e come Presidente di questo nuovo Parma non ho avuto dubbi che il Parma sarebbe rimasto al fianco di questo progetto per promuover la possibilità a questo “Parma facciamo squadra” di essere protagonista per poter essere d’aiuto a chi ne ha bisogno”.

LUIGI AMORE (SEGRETARIO GENERALE DELLA FONDAZIONE CARIPARMA): “Ringrazio il Parma Calcio per l’ospitalità e per la simpatia con la quale ci aiuta a far conoscere quest’iniziativa. Con questa campagna raccogliamo un fondo per chi ha bisogno di un credito e non riescono ad ottenerlo perchè non possono dare le necessarie garanzie. Sono piccoli prestiti per risolvere emergenze famigliari, una cartella di equitalia, uno stato di malattia che porta a perdere il lavoro o finire in cassa integrazione. Possono essere emergenze o idee imprenditoriali, per tutti coloro che hanno idee ma non trovano nessuno che conceda un credito. Questa è una cosa che Fondazione CariParma ha già sperimentato in passato con buoni risultati. La raccolta è importante, perchè più fondo ci sarà più credito sarà fatto, ma è quasi un pretesto, perchè Barilla, CariParma e Chiesi avrebbero potuto costituire questo fondo da soli. Ma in questo modo possiamo farlo conoscere, rendendolo una cosa della comunità parmigiana. Vogliamo dare conto di quello che facciamo, condividendo e mettendo insieme le idee. È un’occasione per dare assistenza agli ultimi, perchè ci sono delle situazioni che non possono essere risolte senza assistenza. Poi però ci sono anche i penultimi, ovvero quelli che rischiano di diventare ultimi, e noi vogliamo recuperarli ed includerli”.

LORENZO MINOTTI (DIRETTORE AREA TECNICA PARMA CALCIO 1913): “Per quelli che avevano partecipato alla prima parte del progetto due anni fa è l’ennesima opportunità per legarci a doppio filo con questa città, e per fare qualcosa di importante che abbia un significato profondo. È anche un modo per noi, che siamo una nuova squadra, di legarsi al territorio per una realtà che viviamo tutti i giorni. L’assenso è stato immediato. Poi c’è stato l’apporto fondamentale di Clelia, che nel pressing è più fortie di Cacioli e Lucarelli… Ringrazio Forum Solidarietà perchè essere protagonisti di questo progetto fa piacere e dà un’opportunità a noi di offrire quest’esperienza ai nostri giocatori, che devono vivere questa realtà a tutto tondo, con la tifoseria e con tutta la gente di Parma. imageServono dei progetti, delle idee, qualcuno che costruisca qualcosa di bello e di complesso. Forum Solidarietà ci ha dato una grande opportunità. Mi auguro che si possa procedere, e di fare qualcosa di più, coinvolgendo maggiormente i nostri giocatori, perchè se li rendiamo più forti come persone saranno più forti anche sul campo. Credo che sia l’ennesima opportunità per sdebitarci con la città, che ci sta facendo vivere un’esperienza straordinaria quest’anno. Ringrazio anche i calciatori, gli ho spiegato brevemente la cosa e non ci hanno pensato nemmeno un minuto. Più entreranno in quest’esperienza e più mi ringrazieranno, ne sono certo, l’ho vissuta anch’io da giocatore. Dobbiamo sfruttare questo momento magico, siamo passati da momenti difficilissimi, due mesi fa ci riunivamo nei bar perchè non avevamo nemmeno la sede, ora invece siamo al centro dell’attenzione, e dobbiamo sfruttare questa attenzione per essere un modello educativo.

ALESSANDRO LUCARELLI (CAPITANO PARMA CALCIO 1913): “A nome della squadra posso dire che a noi c’è stato presentato questo progetto, abbiamo visto la cosa e abbiamo dato da subito la disponibilità per poter dare un contributo a questo bellissimo progetto, per quelle che sono le nostre possibilità. Abbiamo dato l’ok per fare anche uno spot con tutta la squadra. Dobbiamo renderci disponibili con questa gente e con la nostra città non solo la domenica in campo. Piena disponibilità da parte nostra, sono esperienze che ci arricchiscono, e quando fai del bene ti senti bene. C’è grande entusiasmo da parte nostra”.

LUCA CARRA (CONSIGLIERE DELEGATO PARMA CALCIO 1913): “Volevo fare i complimenti a Forum Solidarietà, tengo molto a questa iniziativa perchè ci sono situazioni drammatiche che portano a gesti estremi di disperazione, e spero che tramite quest’iniziativa si possa evitare cose di questo tipo. Noi come Parma Calcio fin da subito abbiamo cercato di aiutare tutte quelle associazioni che fanno del bene. Con gli incassi delle prime amichevoli abbiamo acquistato dei defibrillatori per le scuole. Oggi siamo in quattro a questo tavolo, e questo testimonia la partecipazione della nostra società, non abbiamo mai avuto dubbi sul fatto di partecipare a quest’iniziativa”.

CLELIA BERGONZANI (FORUM SOLIDARIETA’): “Domenica è stato bellissimo, vedere la Curva da sotto è stato emozionante. È stato bello tornare dopo due anni in questa nuova dimensione, tornare è stato molto intenso. È stato bello ritrovare Minotti, ci siamo sincronizzati, c’era la volontà da parte di entrambi di fare qualcosa, ed è stato tutto molto semplice e realizzato in tempi brevissimi. La cosa che vorrei dire è che in tutto questo continuo a vedere una città che nel tempo si dimostra sempre molto disponibile e con voglia di fare rete. Vorrei ringraziare chi ha reso possibile tutto questo, perchè senza Barilla, Chiesi e CariParma questo sogno non potrebbe andare avanti. La campagna si chiuderà a fine gennaio, ci vedrete su tutti i canali, comunicheremo tutte le nostre iniziative”.