PRESENTATA LA CONVENZIONE TRA PARMA E REGIO: “IL 1° MAGGIO AL TARDINI PUNTEREMO AD ENTRARE NEL GUINNESS…”

Questa mattina presso il Teatro Regio di Parma è stata presentata una convenzione tra il tempio della lirica ed il Parma Calcio. Ecco i passaggi salienti della conferenza stampa:

Anna Maria Meo, Direttore Generale del Teatro Regio: “Dopo il cd benefico de “La Canzone dei Crusaders” siamo andati avanti, ed oggi abbiamo firmato una convenzione che avvicina la società crociata alla Fondazione Regio. Il Teatro Regio diventerà il partner culturale del Parma Calcio, e verranno realizzate alcune iniziative come la formazione di un coro di voci bianche ed altre idee. Sia il Parma che il conferenza-regioTeatro Regio stanno facendo grandi sforzi per rilanciarsi, ed immaginare un pezzo di questo percorso da fare uno a fianco all’altro ci sembra una bella idea. Invitiamo il 1° maggio tutti i tifosi allo Stadio Tardini perchè ci sarà una sorpresa. Il recentissimo successo del Parma crediamo che possa essere di buon auspicio per questo connubio tra il teatro e la società di calcio. Molte altre attività verranno sviluppate, quello che ci preme sottolineare è che a livello di comunicazione queste due realtà così importanti per il territorio avranno dei momenti di affiancamento. In questa città c’è una tifoseria calcistica ed una tifoseria musicale. Entrambe queste realtà hanno una partecipazione molto vissuta, ed anche se parliamo di ambiti diversi, in realtà è facile associarle ed immaginare momenti di condivisione perchè entrambe hanno due tifoserie. Non è così facile trovare una visceralità così profonda in un’istituzione che produce musica, lirica, ecc.”

Nevio Scala, Presidente del Parma: “Queste sono cose che ci riempiono di orgoglio. Io però non posso firmare questa convenzione – scherza – perchè ci danno solo due ingressi a teatro, ed io ho anche i miei figli… A parte le battute ringrazio per quest’iniziativa, perchè possiamo cambiare non solo il calcio, ma anche tante realtà importanti di Parma.”

lauria-fragni-bandiniLuca Carra, Direttore Generale del Parma: “Abbiamo unito cultura e sport, siamo orgogliosi di questo accordo. Unire queste due istituzioni è motivo di orgoglio. La dottoressa ha preannunciato un coro di voci bianche, che svilupperemo assieme ad altre attività soprattutto il prossimo anno. E speriamo che il 1° maggio ci sia uno stadio come quello di domenica scorsa…”.

Barbara Linghetti, Consulente del Teatro Regio: “Il motivo di questa collaborazione è la volontà di credere a nuove rinascite e a nuove iniziative. Ci sentiamo molto affini, domenica 1° maggio saremo con voi a festeggiare. Ci sarà una sorpresa, dico solo che se saremo molto bravi potremo battere qualche Guinness… E non aggiungo altro…”