PREITI: “ABBIAMO LE NOSTRE CHANCES PER L’EUROPA: GIOCHIAMOCELE”

Nessun pessimismo nonostante le ultime sconfitte, ma la consapevolezza di essere ancora in gioco, anche se dipendendo un po’ di più dagli altri ed un po’ meno da sè stessi. E’ questo il Preiti-pensiero, espresso ai microfoni di CalcioNews24. Il Direttore dell’Area Tecnica tranquillizza tutti anche sul futuro del Parma, allontanando le voci che vorrebbero un Parma smantellato nel caso di mancato raggiungimento dell’Europa League.

TABELLAPOSTCAGLIARIIIEcco le sue parole:

Pessimismo? No assolutamente, i ragazzi ieri hanno ripreso l’attività. Chiaro che ci sia un po’ di rammarico per non aver portato a casa un risultato positivo però mancano tre partite che non dico che sono alla nostra portata ma possiamo giocarcela tranquillamente. Abbiamo le nostre chances da giocare come le altre, non è che prima eravamo sicuri di andare. Tre partite sono importanti, può succedere ancora di tutto ma il Parma se le giocherà alla grandeQuando siamo partiti eravamo cauti e intenzionati a raggiungere un obiettivo per volta. Una volta raggiunto la salvezza eravamo e siamo consapevoli di aver costruito un’ottima squadra, capace di lottare per un posto in Europa. Quindi questo a dimostrazione che le scelte iniziali hanno dati i loro frutti, a prescindere dall’esito finale. Credo che sia motivo d’orgoglio aver avuto la possibilità di lottare per l’Europa nell’anno del Centenario“.

Le voci su Paletta? Adesso quello che conta è terminare queste tre giornate. Una volta accaduto ciò si parlerà ancora di mercato quindi con Leonardi e il Presidente si lavorerà tutti insieme per vedere le strategie. Per il momento il nostro mercato si è un po’ eclissato, Paletta è un perno importante per il Parma e probabilmente lo sarà anche per la Nazionale. Finiamo bene la stagione e poi si vedrà. Europa League o non Europa League, io credo che il Parma debba mantenere un’intelaiatura importante. Non capisco perché si debba pensare che in caso di mancato raggiungimento allora il Parma debba smantellare. Abbiamo costruito questo gruppo perché vogliamo continuare a fare qualcosa di importante”.