DIRETTA TV – POULE SCUDETTO: SKY SI ALLONTANA, RAISPORT SI AVVICINA. PER LA LEGA PRO, INVECE…

L’abbiamo detto ieri sera durante gli ultimi minuti di Calcio&Calcio: “Per quanto riguarda la diretta televisiva della Poule Scudetto scendono in picchiata le possibilità di una diretta Sky, mentre la sensazione è che i tifosi del Parma dovranno virare le loro attenzioni su RaiSport“. La Rai, infatti, avendo una serie di accordi con la Lnd potrebbe trasmettere le partite poule-scudetto-figadella fase finale della Poule Scudetto. Sembra quasi certo (qualora Sky dovesse ritirarsi definitivamente) che almeno la finale possa andare in onda su RaiSport, mentre c’è incertezza per quanto riguarda le semifinali e le gare dei triangolari. Se fosse un pacchetto unico, la Rai potrebbe decidere di trasmettere Gubbio-Parma proprio per l’alta domanda di pubblico, considerate le porte chiuse. Se invece la decisione dovrà essere presa partita per partita, con l’acquisto dei diritti per ogni singolo match, le cose potrebbero cambiare. Alla prima partita mancano solo quattro giorni, quindi nelle prossime ore si scoprirà senz’altro qualcosa di più. In ogni caso ci sarà, da quanto ci è stato riferito direttamente, la radiocronaca su Radio Bruno.

Diverso invece il discorso per la Lega Pro. Com’è noto Gravina (il presidente della “vecchia” Serie C) punta molto su SportTube, la piattaforma in streaming che trasmette tutte le gare dei tre gironi. Sky però sembrerebbe interessato ad acquistare un pacchetto che contenga le gare di più squadre che possano contare su un buon bacino di pubblico (non solo il Parma, ma anche il Pisa, il Livorno in caso di retrocessione, ed altre) e quindi c’è una possibilità che possa essere di nuovo la piattaforma satellitare a trasmettere le gare dei crociati anche nella prossima stagione. Da questo punto di vista molto dipenderà dagli incontri delle prossime settimane. Da un lato si spinge molto per valorizzare SportTube (che come annunciato da Gravina nella prossima stagione dovrebbe dare un servizio a pagamento e non più gratuito), dall’altro però c’è l’interesse strategico di Sky che voci di corridoio definiscono molto alto.