POCETTA (AG. DI AMAURI) A PFZ.IT DOPO L’INCONTRO CON I CURATORI: “SONO OTTIMISTA, DARA’ UN SEGNALE POSITIVO”

Questo pomeriggio, nella sede crociata, era in programma uno dei tanti incontri fondamentali per definire il debito sportivo, vero e proprio snodo dal quale dipende il futuro del Parma. In agenda i curatori fallimentari avevano anche un appuntamento con Giampiero Pocetta, agente di Amauri, uno dei cosiddetti “dissidenti” che, insieme ad altri (Cassano e Marchionni, per esempio), vanta i crediti che pesano maggiormente sulla cifra finale che, ricordiamo, dovrà essere coperta da un eventuale compratore per mantenere il Parma in Serie B.

Dopo averlo atteso sotto la pioggia per alcune ore siamo riusciti ad intercettare Pocetta all’uscita del Centro Sportivo di Collecchio e gli abbiamo chiesto come fosse andato l’incontro con i curatori. “Vedremo nei prossimi giorni, o meglio, nelle prossime ore perchè il tempo stringe. Il ragazzo ha sempre dato la massima disponibilità nei confronti del Parma collecchio-pioggiaanche in passato. Quale sarà la sua decisione? Ora parlerò con il ragazzo, ma sono ottimista sul fatto che darà un segnale positivo“. Arrivano segnali di apertura, dunque, ed in questo caso sarebbe un gesto che potrebbe aiutare gli indecisi a seguire la stessa linea. Vedremo nelle prossime ore, tutto può succedere, ma dalle parole dell’agente sembra che Amauri potrebbe presto allinearsi alla decisione già intrapresa da Lucarelli e compagni. Di sicuro ha aiutato anche il pugno di ferro utilizzato da Anedda e Guiotto, che hanno richiesto la restituzione degli incentivi e dei premi pagati ai “dissidenti” nei sei mesi che hanno preceduto la dichiarazione di fallimento. Non sappiamo se Amauri si trovasse nella situazione di dover restituire più soldi di quelli che avrebbe dovuto percepire. Quello che è certo è che, stando alle parole di Pocetta, dal gruppo dei “dissidenti” potrebbe presto sganciarsi Amauri. E chissà che anche gli altri non seguano le orme del brasiliano.

Ad aver risolto la propria situazione è anche Andrea Rispoli, che ai microfoni di Med1 ha dichiarato: “Sto facendo la risoluzione con il Parmariporta ParmaLive.com – ho rinunciato a tutto lo stipendio pur di liberarmi“.Il tempo stringe e siamo ormai alla stretta finale, ma arrivano segnali incoraggianti.